Provincia / Nola

Commenta Stampa

Nola, due bandi per il Servizio Civile


Nola, due bandi per il Servizio Civile
17/09/2010, 13:09


NOLA (Na) - Nell’ambito della Graduatoria Regionale che coinvolgerà complessivamente 1.069 giovani da inserire nel Servizio Civile, sono due i progetti la cui gestione è stata assegnata al Comune di Nola e riguarderanno complessivamente 20 giovani, di età compresa tra i 17 ed i 28 anni. I Progetti “Azioniamoci per gli anziani” e “Azioniamoci per i giovani” sono entrambi inseriti nelle tematiche delle politiche e dell’assistenza sociale. Gli obiettivi del primo progetto mirano a migliorare gl’interventi realizzati a favore dei minori già assistiti dal Comune o in strutture di casa famiglia, oppure ancora con nuovi ragazzi; inoltre, ad incrementare le attività a loro dedicate, in particolare il gioco, l’introduzione alla musica ed al canto, a migliorare, con la collaborazione degli operatori, le attività di aiuto allo studio, assistenza materiale alle madri in difficoltà; proporre ed avviare nuove attività socializzanti anche in collaborazione con educatori ed associazioni. Il secondo progetto riguarda invece le persone di età avanzata e si prefigge tra i vari interventi quelli di aiutare gli anziani nelle loro attività, prevenire il disagio senile; lenire la solitudine con la condivisione, il dialogo, la promozione delle attività del tempo libero: giochi, manifestazioni, passatempi; favorire la promozione dell’aggregazione e della socializzazione, incrementare lo scambio e il confronto intergenerazionale, la salvaguardia della memoria storica dell’anziano. Ciascun giovane interessato può partecipare ad un solo bando e le domande di partecipazione scadono, per entrambi, il 4 ottobre 2010, alle ore 14.00. Tutti i documenti per prendere conoscenza dei bandi e i moduli per parteciparvi, sono scaricabili dal sito istituzionali del Comune di Nola (www.comune.nola.na.it).  “Sono molto soddisfatto di questo riconoscimento alla capacità progettuale e gestionale del Comune – ha detto il Sindaco Geremia Biancardi –. Credo che queste attività riescano ad evidenziare il vero spirito che deve animare il “Servizio Civile”: un’opportunità per i giovani di aiutare chi è più debole, di condividere insieme a loro momenti, dialoghi, attività. Questi progetti mirano a promuovere la condizione umana ed i giovani che verranno selezionati a farli crescere chi vi opera, nella solidarietà". “Il servizio civile è una grande opportunità di valorizzare la propria creatività, la generosità, la voglia di fare e saper stare insieme – così l’Assessore alle Politiche Sociali ed alla Sussidiarietà Arcangelo Annunziata –. Vivere l’esperienza di aiuto al prossimo, alla comunità si presenta, in questo caso, con i volti dei bambini e delle persone anziane. Invito i giovani che hanno intenzione di partecipare al Servizio Civile a leggere con attenzione gli obiettivi del progetto, a confrontarsi con questi e a verificare se esso risponde alle proprie attitudini, ai propri propositi. La domanda va compilata con precisione, allegando gli eventuali titoli. All’insegna della trasparenza – conclude Annunziata – abbiamo pubblicato anche le modalità con le quali vengono valutate le esperienze secondo quanto prevede il decr. 173/2009, della Presidenza del Consiglio dei Ministri”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©