Provincia / Nola

Commenta Stampa

Nola, “le corti” diventano musei all’aperto


Nola, “le corti” diventano musei all’aperto
17/05/2013, 17:38

 

 

La città di Nola si “svela” in occasione della “Notte dei Musei” in programma domani, sabato 18 maggio 2013.

Un’intera serata dedicata all’arte, alla cultura, al cinema, all’archeologia e all’architettura attraverso un percorso itinerante che vedrà l’apertura eccezionale di chiostri e cortili in varie aree del centro storico che ospiteranno mostre ed iniziative di grande spessore ed interesse.

Dieci le aree individuate dall’assessorato ai beni culturali dell’ente di piazza Duomo in cui giovani artisti contemporanei esporranno le loro opere, e nello specifico:

 

Palazzo di Città

Museo Storico Archeologico

Chiesa dei Santi Apostoli

Museo Diocesano

Spazio Amira (ex Seminario vescovile)

Palazzo Arienzo

Palazzo Cocozza

Palazzo Covone

Palazzo del Giudice

Palazzo Sibilla (via San Felice)

 

Un’occasione impedibile per riscoprire luoghi suggestivi dove la cultura è sempre stata presente. Gli itinerari saranno curati e predisposti dall’associazione Meridies. Tanti gli artisti che hanno accettato l’invito dell’amministrazione comunale tra cui Fiormario Cilvini, Sabato Angiero, Antonio Foglia, Antonella Iovino, Antonio Cece, Antonio Mariani, AMO, Carlo Zuozo, Diana D’Ambrosio, Gianfranco Coppola, Giuseppe Sapio, Iolanda Ferrara, James Vitale, Janamè, Leonardo Amendola, Ludovica Aria, Luigi Albi, Massimiliano Coppola, Michela Prato, Mimmo D’Alessandro, Nunzio Meo, Paolina Calcina, Raffaele Avella, Salvatore Bosco, Veronica Vecchione.

Nono solo arte, ma anche momenti dedicati al cinema con il Premio Corto Cultural Classic “Cinema d’autore e indipendente” in programma alle ore 20.30 presso il Museo Diocesano.

E poi ancora visite guidate gratuite nei siti di maggior interesse come lo stesso Museo Diocesano (ore 19.30) e il Museo Archeologico (alle 21.00 e alle 22.30).

E per chi volesse dedicarsi allo shopping, apertura dei negozi sino alle 22,00.

“Un programma ricco ed articolato per vivere l'opportunità di visitarela Nolad'arte scoprendo luoghi e percorsi insoliti di grande bellezza e di un forte valore storico artistico – ha dichiarato l’assessore ai beni culturali, Cinzia Trinchese –. Un iter che coniuga percorsi artistici legati alle bellezze del centro storico uniti a momenti di grande spessore cinematografico. Un grazie sentito a quanti hanno reso possibile tutto ciò, alla Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Napoli e Pompei e alle associazioni impegnate in questa full immersion culturale, e non solo, per il contributo sempre fattivo e prezioso. Nola si svela e si risveglia in questa lunga notte ricca di sorprese”.

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©