Provincia / Nola

Commenta Stampa

Nola, 'Una piuma per Alda Merini' in collaborazione con la galleria Amira di Nola


Nola, 'Una piuma per Alda Merini'  in collaborazione con la galleria Amira di Nola
26/11/2013, 15:50

NOLA - Venerdì 29 novembre 2013, ore 18, Spazio Amira|via San Felice 16, Nola sarà presentato 'Una piuma per Alda Merini' in collaborazione con la galleria Amira di Nola e Il Laboratorio/le edizioni di Vittorio Avella e Antonio Sgambati.
Dopo aver contribuito in modo determinante a salvare Il muro degli angeli, una parete che la poetessa Alda Merini usava come rubrica e come supporto per aforismi, Bartolo di Giovanni, insegnante ed amico della Merini, organizza l’evento Una piuma per Alda Merini che si terrà il 29 novembre alle 18 presso lo Spazio Amira a Nola, in via San Felice 16.
Lo scopo dell’evento è reperire una prima quota dei fondi necessari per sistemare la Casa Museo dedicata alla poetessa e messa a disposizione dal Comune di Milano.La Casa Museo accoglie  oggetti, video, stampa, canzoni, testimonianze e documenti sia della Merini che dei molti amici, autori, musicisti che l’hanno frequentata.  
Vari artisti invitati hanno donato una loro opera alla Fondazione Una piuma per Alda che provvederà a organizzare un’asta pubblica, anche on-line. L’evento di Nola sarà poi ripetuto in varie città.
Il programma del 29 novembre prevede la presentazione di un’edizione d’arte pubblicata da IL LABORATORIO/le edizioni contenente un testo  della Merini dettato per telefono al poeta Sergio Zuccaro e lavori di poeti a lei dedicati e di cui saranno stampati manifesti; la proiezione delle immagini delle opere donate, installazioni di Fiormario Cilvini e Claudio Cuomo, un contributo critico di Mimmo Grasso (Spalle al muro) e un intervento dello psicanalista Antonio Vitolo (Il muro alle spalle).
A seguire, nella chiesa sconsacrata dei SS. Apostoli,  di fronte la galleria, Amalia Ruggiero e Alida Campanile, già studentesse di di Giovanni, elaboreranno “Sono nata il 21 a primavera”, uno dei testi più famosi della Merini, mediante il linguaggio dei gesti  introducendo il reading dei poeti invitati. L’Asylum Anteatro ai Vergini eseguirà la performance vocale-corporale  Lallafonie, curata dalla musicoterapeuta Caterina Leone e relativa alla nascita della sonorità e della poesia.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©