Provincia / Nola

Commenta Stampa

Nola, X Edizione Certame Bruniano


Nola, X Edizione Certame Bruniano
11/04/2011, 13:04

Dopo un anno di assenza, ritorna il Certame Bruniano a Nola. L’appuntamento, giunto alla sua X edizione ed in programma in Città il 15, 16 e 17 aprile 2011, è sicuramente la più grande ed importante manifestazione culturale dedicata a Giordano Bruno ed alla filosofia che si svolge in Italia, sia per numero di persone coinvolte, sia per la grande e diffusa partecipazione territoriale che abbraccia tutte le regioni d’Italia. È organizzato dal Comune di Nola, dal Liceo Classico “G. Carducci” di Nola, dall’Associazione Meridies, dall’Agenzia di Sviluppo dei Comuni dell’Area Nolana e dal Comune di Casamarciano, con la preziosa consulenza scientifica di docenti universitari e studiosi di filosofia, coordinati dal Prof. Aniello Montano.

La kermesse è rivolta a tutti gli alunni italiani e stranieri degli ultimi due anni di corso delle scuole secondarie pubbliche e private che studiano filosofia e agli studenti delle università. Per la decima edizione sono oltre cento le iscrizioni pervenute presso l’Ufficio Beni Culturali dell’Ente di piazza Duomo, un numero che si aggiunge ai circa duemila giovani che, complessivamente, hanno partecipato alle passate edizioni e che hanno avuto la possibilità, oltre che di “gareggiare” su Bruno, anche di conoscere ed apprezzare il rilevante patrimonio culturale e monumentale del territorio.

Per la decima edizione è stata scelta l’opere bruniana de lo “Spaccio de la bestia trionfante”. “L’attesa di un anno ha reso l’evento culturale Certame ancora più interessante – ha dichiarato l’Assessore ai Beni Culturali, Maria Grazia De Lucia –. Il 2011 saluterà, così come ha fatto per il 150° Anniversario dell’Unità d’Italia, anche la X edizione del concorso nolano più atteso. Sarà il Liceo Classico G. Carducci ad ospitare come sempre gli oltre cento ragazzi provenienti da tutta Italia per la prova scritta in programma venerdì 15 aprile 2011; sarà poi l’Istituto Alberghiero di Comiziano ad accoglierli per la tradizionale cena del venerdì post “esame”; sarà il Seminario Vescovile ad ospitare tutti per il rituale pranzo del sabato, sarà infine l’Aula Magna dell’Università Parthenope di Nola a veder consegnare i premi agli alunni più meritori. Ma soprattutto sarà Nola a rivedere, rivivere e dare il benvenuto ai partecipanti. La sospensione per un anno dell’evento – ha continuato De Lucia -, ha provocato tante “critiche”, anche pretestuosamente acri e cattive, ma chi ha davvero “compreso” i motivi di quella sospensione ed ha atteso pazientemente, quest’anno godrà di un evento rinnovato e ritrovato. Grazie a quanti non hanno criticato ma sostenuto l’Assessorato, grazie al Sindaco Biancardi che ci ha sempre creduto, grazie al preside del Liceo Carducci, Paolo Allocca, per il sostegno e la tenacia, grazie ad Angelo Amato De Serpis per la competenza ed il contributo fattivo, grazie all’Amministrazione Comunale di Casamarciano e all’Agenzia di Sviluppo dei Comuni dell’area nolana per l’erogazione di due dei cinque premi, grazie agli Istituti che ci ospitano. Ma soprattutto grazie ai cittadini nolani che non hanno criticato – ha concluso De Lucia – ma hanno creduto e sostenuto un evento così importante”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©