Provincia / Napoli

Commenta Stampa

Cambia aspetto la Napoli marina

Nuovo look per il lungomare a fine 2015


.

Nuovo look per il lungomare a fine 2015
14/08/2013, 09:27

NAPOLI - Ancora due ani di studi e di lavori e poi Napoli cambierà look definitivamente. L'esecutivo cittadino ha adottato uno studio realizzato dall'Università Federico II e, in particolare, dal Dipartimento di Architettura con cui l'Ateneo indica delle possibili linee guida per la riqualificazione del lungomare cittadino. L'idea di fondo è restituire il tratto di costa ai cittadini per viverlo di giorno e di notte attraverso la creazione di un'Arena alla Rotonda Diaz in cui realizzare concerti, spettacoli, eventi; la creazione e l'implementazione di attività commerciali; spazi aperti per il tempo libero; la restituzione dell'accesso al mare anche tramite la villa comunale che non  avrà più cancelli. Il dibattito in corso potrebbe concludersi con l'indizione di un referendum telematico  in modo tale da dare voce alla cittadinanza e, allo stesso tempo, limitare i costi per l'amministrazione. Il referendum telematico, infatti, consentirebbe un risparmio di circa 3 milioni di euro. La ricerca, che prende spunto dall'analisi dei cambiamenti che nel corso dei secoli ha subito il lungomare, divide il tratto in tre lotti: via Partenope-Molosiglio; Largo Sermoneta-Rotonda Diaz; via Caracciolo-Villa comunale. Su tutto il percorso è prevista una nuova pavimentazione e un nuovo impianto di illuminazione. I lavori più consistenti saranno quelli per recuperare la villa comunale con completamento dei lavori di riqualificazione, eliminazione della cancellata e delle mura lato Riviera di Chiaia con apertura alla città attraverso la creazione di un play ground che consente alla Villa di avvicinarsi al mare. Lavori di adeguamento previsti anche per Via Caracciolo e per le scogliere a mare che potrebbero sparire a pelo d'acqua.

 

Commenta Stampa
di Rosario Lavorgna
Riproduzione riservata ©