Provincia / Caserta

Commenta Stampa

Maddaloni, il 27 aprile 2013 il colpo in una gioielleria

Omicidio Della Ratta, estradato il decimo rapinatore

Era fuggito in Belgio, oggi il trasferimento a Rebibbia

.

Omicidio Della Ratta, estradato il decimo rapinatore
28/02/2014, 16:06

MADDALONI - E’ stato estradato dal Belgio in Italia l’ultimo dei dieci componenti della banda che il 27 aprile  del 2013, rapinò la gioielleria “Momenti Preziosi” di via Ponte Carolino, in quel Maddaloni; rapina nel corso della quale, si ricorderà, perse la vita l’appuntato dei carabinieri Tiziano Della Ratta, originario di Sant’Agata dei Goti, in servizio alla compagnia di Maddaloni, e rimase, invece, ferito il maresciallo capo Domenico Trombetta, originario di Marcianise, anche lui in servizio alla compagnia di Maddaloni. Bruslin Djordjevic, 35enne, risultava destinatario di un mandato di arresto europeo emesso lo scorso 30 maggio dal giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, Gabriella Maria Casella, a seguito delle attività d’indagine coordinate dal sostituto procuratore Carlo Fucci. Djordjevic era stato catturato lo scorso 9 gennaio dalla Polizia Belga, grazie alla cooperazione con i carabinieri del reparto operativo del comando provinciale di Caserta, agli ordini del maggiore Alfonso Pannone, coadiuvati dalla Polizia Francese. Questa mattina, ultimate le pratiche per l’estradizione, il 35enne è giunto, accompagnato dalla Polizia Belga, all’aeroporto di Fiumicino dove ad attenderlo vi erano gli agenti della polizia di frontiera ed i carabinieri del reparto operativo di Caserta che lo hanno condotto nel carcere romano di Rebibbia. 

Commenta Stampa
di Emilio di Cioccio
Riproduzione riservata ©