Provincia / San Giorgio

Commenta Stampa

Ondate di calore estivo, la Protezione Civile attiva un call center


Ondate di calore estivo, la Protezione Civile attiva un call center
28/07/2011, 13:07

San Giorgio a Cremano, 28 luglio 2011 – La Giunta comunale guidata dal sindaco Mimmo Giorgiano, su proposta dell’assessore alla Protezione Civile Francesco Saverio Barone, ha deliberato l’approvazione del progetto “Città Sicura”, al fine di tutelare la salute degli anziani e delle fasce più fragili della popolazione. La Protezione civile si impegna a confermare anche per l’estate 2011 tutte le attività di prevenzione legate al rischio di ondate di calore e ad istituire un presidio telefonico per le emergenze corrispondente al numero verde 800017366. Il progetto “Città Sicura” partirà il 29 luglio e durerà fino 15 settembre, prevedendo la presenza, organizzata per turni giornalieri, di volontari della Protezione civile dal lunedì al venerdì dalle 8.00 fino alle 20.00 e dal sabato alla domenica dalle 9.00 alle 13.00.

«Abbiamo deciso – dichiara l’assessore alla Protezione civile Barone – di confermare la predisposizione delle attività di prevenzione, sorveglianza assistenza e soccorso alla popolazione, per prevenire tutte le possibili situazioni di pericolo causati dalle ondate di calore. Il nostro obiettivo è quello di alleviare il più possibile i disagi che potrebbero essere causati dal clima torrido dei prossimi mesi con l’ausilio dei volontari della Protezione Civile, che intendono rendere più sopportabile l’estate per i sangiorgesi che resteranno in città.»

«Sono molto soddisfatto – afferma il sindaco Mimmo Giorgiano – di questo progetto. L’impegno a dare sollievo agli anziani e in genere a quella fascia di popolazione che è più a rischio nei periodi di maggiore calura, rappresenta una priorità, sia per me che per la mia Giunta. Con la collaborazione della Protezione civile in questi anni siamo riusciti a limitare i disagi causati dall’ondata di calore. Rendere migliore la qualità della vita dei nostri cittadini è l’obiettivo che ci siamo preposti e aiutarli a risolvere le difficoltà giornaliere è il solo modo per riuscirci.»

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©