Provincia / Area Flegrea

Commenta Stampa

Operazione anticamorra: il Partito Democratico ringrazia


Operazione anticamorra: il Partito Democratico ringrazia
30/06/2010, 20:06

POZZUOLI – Il Partito Democratico cittadino con dei manifesti ha ringraziato pubblicamente Forze dell’Ordine e Magistratura per l’operazione “Penelope” compiuta nel capoluogo flegreo per smembrare il sistema camorristico dei clan la notte tra il 23 e il 24 giugno, smantellando due clan, Beneduce e Longobardi. 
“Siamo di fronte da una svolta epocale, perché la camorra non è solo violenza- si legge nel manifesto- la camorra è una piovra, che può incidere sullo sviluppo di un territorio, che può essere cappa per le imprese, un tentacolo mortale per gli imprenditori. Grazie dunque a chi in questi anni ha lavorato, per fare in modo che la camorra non diventi imprenditrice.”
La riconoscenza viene dal partito costituito da molti appartenenti a quella stessa amministrazione sciolta nel dicembre del 2005 per infiltrazioni camorristiche, risultate nulle in seguito ad un processo con rito abbreviato nell’aprile del 2008.
Pozzuoli è salva, è sana- continua il manifesto- Qui c’è tanta gente che lavora onestamente, che ha bisogno di un orizzonte, di una speranza. E non valgono a nulla i progetti per il rilancio turistico, per il ridisegno del porto, per la rinascita del Rione Terra e per la promozione delle nostre “eccellenze” come quella del mercato ittico e del pesce azzurro, se non cresce l’imprenditoria sana, quella libera dal racket, dal giro dell’usura”.
Il mercato, croce e delizia della città. Proprio da questo partì l’indagine che ha portato la scorsa settimana all’arresto di 82 persone. Proprio questo è stato al centro di un’indagine lunga 8 anni, che ha oggi avuto una svolta: la pulizia della città flegrea, liberata, forse, dalla camorra.
“Noi del PD non abbiamo paura, sappiamo che c’è la Pozzuoli che vuole crescere. Ed è una città che vuole essere governata da chi vive, lavora, crede nelle risorse della propria terra. Il presupposto però è liberarla dalla mafia. Adesso la possibilità c’è e dobbiamo coglierla.”
In che modo? Con tutte le forze da mettere in campo. Certamente la possibilità di riscatto.
Per la città.
Ma anche, e soprattutto per chi ha pagato pur non avendo avuto colpe.

Commenta Stampa
di Elisabetta Froncillo
Riproduzione riservata ©