Provincia / Napoli

Commenta Stampa

Operazione congiunta delle Polizie locali di Napoli e Roma


Operazione congiunta delle Polizie locali di Napoli e Roma
15/11/2013, 09:59

NAPOLI - Personale del reparto Investigativo della Polizia Municipale di Napoli e del Reparto Operativo della Polizia Locale di Roma Capitale, hanno dato esecuzione stamattina alle operazioni congiunte disposte dalla Direzione Distrettuale Antimafia della Procura di Roma.
L'operazione è stata  finalizzata al contrasto di un’organizzazione criminale specializzata nella falsificazione di documenti di persone e veicoli, tutti clonati per contrattare assicurazioni intestate a soggetti inesistenti con residenza in comuni del nord Italia e per eludere i controlli delle forze dell’ordine, sfuggendo così alle sanzioni amministrative per le violazioni al codice della strada.
Le attività, che hanno impegnato 50 uomini della Polizia municipale napoletana ed 80 uomini di quella capitolina interessando il capoluogo campano e 10 comuni dell’hinterland, hanno consentito di acquisire una grande quantità di documenti falsi e dare un significativo impulso alle indagini, per una truffa ed un giro di ‘affari sporchi’ che interessa anche altre città del centro e del meridione.
Nel corso della perquisizione effettuata presso l’abitazione di C.S. – un pregiudicato di 45 anni residente a Pozzuoli – sono state anche rinvenute 2 armi e numerosi proiettili, illecitamente detenuti e con matricole abrase, oltre a 2 falsi tesserini del tipo dato in dotazione al personale degli istituti di vigilanza privata. 
L’uomo è stato così tradotto presso la casa circondariale diPoggioreale, dovendo ora rispondere anche dei reati di detenzione abusiva di armi clandestine e ricettazione.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©