Provincia / Caserta

Commenta Stampa

Saranno eseguite 6 ordinanze di custodia cautelare

Operazione della Dda: nel mirino il gruppo del boss Zagaria


la cattura del boss Michele Zagaria nel 2011
la cattura del boss Michele Zagaria nel 2011
03/10/2012, 09:44

CASERTA - E’ in corso un’operazione della Squadra Mobile di Caserta, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, finalizzata all’esecuzione di 6 ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti di altrettanti esponenti del clan dei casalesi del gruppo di Zagaria, in relazione ai reati di associazione mafiosa ed estorsione continuata aggravata dal metodo mafioso. Le indagini della Polizia di Stato hanno evidenziato come, nonostante l’arresto del boss Zagaria Michele, non si siano mai interrotte le attività estorsive nei confronti di imprenditori e commercianti a cui, dopo la cattura dello storico latitante, gli emissari del clan avevano ribadito che "nulla era cambiato" e che "dovevano mantenere gli impegni assunti con l’organizzazione", riferendosi al pagamento dei reati estorsivi non ancora versati. Le indagini hanno accertato come gli affiliati liberi continuino ad eseguire le direttive impartite, nonostante il regime di detenzione duro, da esponenti storici e di vertice del clan dei casalesi e che le somme raccolte tramite le estorsioni erano finalizzate al pagamento degli stipendi e delle spese legali ai familiari dei detenuti.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©