Provincia / Caserta

Commenta Stampa

Ben 120 unità immobiliari realizzate in difformità dal Puc

Orta di Atella,ville al posto degli uffici: altro sequestro -video

Notificati anche due avvisi di garanzia, indagine continua

.

Orta di Atella,ville al posto degli uffici: altro sequestro -video
06/02/2014, 11:05

ORTA DI ATELLA – Due avvisi di garanzia notificati e 120 unità immobiliari sequestrate: sono i numeri dell’operazione, scattata stamani in quel di Orta di Atella, condotta dai carabinieri della locale stazione e della compagnia di Marcianise e coordinata dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere (sezione reati contro il patrimonio). Entrando più nei dettagli, destinatari degli avvisi di garanzia un dirigente del Comune di Orta di Atella e la titolare di un’impresa edile di Casal di Principe. L’accusa: la titolare del permesso a costruire, dopo averlo ottenuto, anziché realizzare uffici in un’area destinata alle attività di supporto dell’area industriale (F3), di fatto realizzava villette a schiera che rivendeva a terzi acquirenti. Tutto il fabbricato, composto da 120 unità immobiliari e del valore di circa 9mln di euro, veniva realizzato senza aver rispettato il previsto piano di lottizzazione preventiva. La responsabilità penale addebitata al dirigente del settore Urbanistica veniva rilevata in quanto avviava un procedimento amministrativo che prevedeva l’irrogazione di una sanzione pecuniaria al costruttore, in luogo di quella prevista dalla legge, che prevedeva l’acquisizione al patrimonio del Comune o l’abbattimento dell’intero complesso immobiliare; tale condotta determinava un ingiusto vantaggio patrimoniale a favore del costruttore. Il sequestro scattato stamani deve essere considerato come un seguito e parte integrante dell’indagine denominata “Domino”. Indagine, quest’ultima, che tra il 2012 ed il 2013, ha portato al sequestro di ben 1.750 unità immobiliari, per un valore di circa 120 milioni di euro. Nel corso di quelle indagini, furono rilevate responsabilità penali sul conto di 34 soggetti, tra cui ex responsabili dell’ufficio tecnico del Comune di Orta di Atella e privati, che dovranno rispondere di abuso d’ufficio e lottizzazione abusiva. La complessa attività di indagine ha permesso di scoprire il rilascio di permessi a costruire in totale difformità rispetto alla normativa vigente, che hanno portato alla realizzazione di interi quartieri.

Commenta Stampa
di Emilio di Cioccio
Riproduzione riservata ©