Provincia / Salerno

Commenta Stampa

Pagani, Barone: "Lettera Aperta al Presidente del Consiglio Comunale di Pagani"


Pagani, Barone: 'Lettera Aperta al Presidente del Consiglio Comunale di Pagani'
27/04/2011, 12:04

"CONSIDERATO che da alcuni anni diverse Amministrazioni comunali d'Italia mettono in atto con successo i procedimenti del "Bilancio Partecipato" e del "Bilancio Sociale", ovvero quei modelli di partecipazione che, il primo nella fase preventiva: realizza concretamente la decisiva partecipazione dei cittadini alle scelte, attraverso un iter di assemblee e dibattiti aperti ai comitati di quartiere, alle associazioni di categoria, alle rappresentanze sindacali, agli ordini professionali, al mondo della cooperazione e dell'associazionismo sociale e culturale, che accompagnano e sostanziano il processo di definizione dei Piani annuali di investimento del Comune, con particolare riguardo alle spese in "conto capitale" ovvero alla destinazione dei fondi per investimenti in strutture e servizi (sviluppo urbano, lavori pubblici, servizi sociali, finanza e tributi locali, cultura, istruzione, turismo, sviluppo economico, ambiente, sport e tempo libero), realizzando in concreto il principio di sussidiarietà; il secondo nella fase di rendicontazione: offre grandi opportunità per definire un bilancio che illustri il significato delle entrate e delle spese dell'Ente Locale in modo che tutti i diversi gruppi portatori d'interesse possano agevolmente capire cosa è stato fatto, come è stato fatto e perché, permettendo, anche, di misurare, ad esempio, la capacità dell'Ente di attrarre risorse aggiuntive, chiamate risorse extra bilancio, e la sua capacità di essere co-attore e volano dello sviluppo economico, sociale e culturale.  Con la indicazione, inoltre, di valutare la capacità dell'istituzione di "produrre ricchezza" anche per la rete di fornitori locali e quella di aggregare, su specifici progetti, risorse di altre istituzioni pubbliche e private. CONSIDERATO che l'attuazione di questo "nuovo sistema di governo della città" ha sviluppato, in quelle realtà comunali e provinciali che lo hanno scelto, percorsi virtuosi di efficienza e efficacia dell'azione politica-amministrativa, garantendo maggiore trasparenza, impegno e sviluppo, accrescendo, inoltre, il senso di responsabilità collettiva per la compartecipe valutazione delle priorità nel considerare i disagi, i bisogni e le aspettative dell'intera comunità univocamente tesa alla costruzione di una città equa, solidale e rispettosa dell'ambiente; RITENUTO, quindi, che la scelta di tali strumenti rappresenterebbe una chiara dichiarazione di "apertura" dell'Amministrazione comunale alla partecipazione effettiva dei cittadini alla vita politica e amministrativa, che favorisca l'attuazione di progetti indirizzati al bene comune, secondo criteri di solidarietà alle fasce sociali più deboli e nei confronti delle generazioni future; TENUTO CONTO che per rendere concreto l'iter degli strumenti indicati, che comunque deve trovare quale ultima e risolutiva definizione l'esame del Consiglio comunale a cui spetta l'approvazione del bilancio preventivo e consuntivo, è necessario predisporre uno specifico regolamento. TENUTO CONTO che la situazione finanziaria dell'Ente necessità di una seria valutazione e di un nuovo approccio politico gestionale per iniziare a creare condizioni per un concreto sviluppo e per il recupero dell'identità socio-economica della nostra comunità-territorio, raccolta delle proposte dei comitati cittadini, delle associazioni, delle Parrocchie, delle rappresentanze sindacali, degli ordini professionali, del mondo della cooperazione e dell'associazionismo sociale e culturale. INVITO La S.V a promuovere una azione politico – amministrativa reale e concreta atta a deliberare l’introduzione in forma “sperimentale” dello strumento democratico del Bilancio Partecipato nel rispetto e nell’affermazione dei valori fondamentali quali la partecipazione dei cittadini allo svolgimento della vita politica e sociale della nostra Comunità.”. Così Giuseppe Barone.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©