Provincia / Napoli

Commenta Stampa

Patto per la 'Terra dei Fuochi': Ecco i primi progetti dell'Amministrazione Angelis


Patto per la 'Terra dei Fuochi': Ecco i primi progetti dell'Amministrazione Angelis
13/11/2013, 16:01

MARCIANISE - “ La proficua sinergia instauratasi con il sindaco Antonio De Angelis ha funto da motore per la redazione di due importanti progetti miranti  alla salvaguardia ambientale ed allo sviluppo del territorio.   In tal modo l’amministrazione ha potuto dare un primo e concreto risvolto all’adesione del Comune al Patto per la Terra dei Fuochi”.
Con queste parole il neoassessore all’Ecologia, Enrico Tartaglione ha presentato i progetti che ha proposto in risposta a due bandi regionali per ottenere  finanziamenti da investire nella realizzazione di strutture di supporto alla tutela dell’ambiente. Ambedue sono stati approvati dall’esecutivo, riunitosi nella giornata del 12 novembre.
Il primo dei due avvisi prevede fondi per l’implementazione o potenziamento di dispositivi di videosorveglianza in un’area a rischio sversamenti abusivi. In questo caso, il delegato al ramo, in piena concordia con la locale fascia tricolore, ha individuato il sito, ubicato tra l’ex Macello e la zona fieristica del quartiere Medaglie d’oro, ed annesso al playground.
Qui, secondo il progetto,  ed in caso di approvazione da parte della Regione, sarà realizzato un sistema di videosorveglianza collegato h24 con la sede della polizia municipale. A completamento dello stesso,  sarà avviata una vasta opera di riqualificazione della zona con piantumazione di alberi ad alto e basso fusto, posti a delimitarne i confini, e saranno collocati degli scarrabili per la raccolta differenziata.
L’altro bando destina contributi finanziari per la realizzazione e l’ampliamento di centri di raccolta.  In tal caso, il sindaco De Angelis e l’assessore Tartaglione hanno predisposto un piano per ingrandire l’ecopunto, posizionando al suo  interno una linea meccanica ed un sistema informatico per consentire al cittadino, attraverso un’apposita card, di ottenere degli sconti sulla bolletta dei rifiuti in proporzione al materiale conferito.
“L’amministrazione – ha continuato il delegato Tartaglione – seguirà in maniera puntuale ambedue gli iter, attivati anche grazie al prezioso contributo dell’ufficio comunale preposto, che in questa sede intendo ringraziare”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©