Provincia / Napoli

Commenta Stampa

Pd Napoli: consiglieri, decisioni discriminanti da direzione


Pd Napoli: consiglieri, decisioni discriminanti da direzione
08/10/2010, 14:10


NAPOLI - "Paradossale e contraddittoria l'atteggiamento della dirigenza provinciale del Pd. Se da un lato si tenta, giustamente, di allargare la partecipazione di forze politiche anche diverse dal centrosinistra storico, ad una coalizione nuova, diversa ed elettoralmente forte, dall'altra, invece, quasi con un colpo di mano si determina nell'ambito della direzione provinciale, a fine riunione, e quando molti dei componenti erano assenti, i criteri per la determinazione delle prossime liste per il Comune di Napoli, che finirebbero per penalizzare solo pochi consiglieri comunali tutti provenienti, guarda caso, dalla comune esperienza cattolico-democratica". Questo quanto dichiarato dai consiglieri comunali di Napoli del Partito Democratico, Saverio Cilenti, Enzo Russo e Diego Venanzoni. "Non sembra del tutta chiara la ratio di questa decisione - aggiungono gli esponenti politici cittadini - considerando che
il Pd in quanto tale vive in maniera autonoma da appena due anni e soprattutto perché, se così fosse, finirebbe per determinare nella pubblica opinione come la individuazione di pochi eventuali capri espiatori". "E' evidente che ci aspettiamo - concludono Cilenti, Russo e Venanzoni - in primo luogo dal segretario Nicola Tremante, una parola di chiarezza per poter meglio operare una giusta e ponderata riflessione".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©