Provincia / Caserta

Commenta Stampa

Controlli sulla Domitiana, auto insospettisce i militari

Pescopagano, Gdf sequestra 371 jeans contraffatti

Era stato fedelmente riprodotto il marchio Ralph Lauren

.

Pescopagano, Gdf sequestra 371 jeans contraffatti
19/04/2013, 10:18

MONDRAGONE - Nel corso dei controlli finalizzati ad arginare il dilagante fenomeno della contraffazione della merce, la compagnia della Guardia di Finanza di Mondragone ha sottoposto a sequestro 371 jeans, recanti il marchio contraffatto della nota griffe “Ralph Lauren”. In particolare, nell’ambito del controllo economico del territorio sulla strada statale Domitiana, l’attenzione dei finanzieri è stata attratta da un’autovettura che, in località Pescopagano, procedeva a forte velocità in direzione Napoli. I militari, insospettiti dall’assetto dell’auto, che viaggiava con la parte posteriore notevolmente più bassa rispetto a quella anteriore e, quindi, evidentemente sovraccarica, si sono posti immediatamente all’inseguimento, riuscendo a bloccarla dopo alcuni chilometri. La perquisizione della vettura ha consentito ai finanzieri di rinvenire, sul sedile posteriore, numerosi capi di abbigliamento della nota casa di moda Ralph Lauren, coperti da un lenzuolo di colore scuro, in merito ai quali il conducente non è stato in grado di mostrare alcun documento fiscale per giustificarne la provenienza. I successivi accertamenti effettuati sulla merce illecitamente riprodotta hanno evidenziato l’ottima fattura della stessa, tanto che il confezionamento dei capi è risultato identico a quello che contraddistingue gli originali. Il conducente del furgone, A.L., 32enne residente in Napoli, gravato da precedenti per rapina e contraffazione, è stato denunciato a piede libero all’autorità giudiziaria per detenzione e ricettazione di prodotti falsi. L’intervento dei finanzieri ha consentito di evitare che l’introduzione sul mercato dei prodotti illeciti, che avrebbe fruttato oltre 37mila euro, potesse determinare le conseguenti e negative distorsioni della libera concorrenza e del mercato, oltre che tradire la buona fede degli acquirenti. L’operazione di servizio costituisce un’ulteriore testimonianza del costante presidio economico-finanziario esercitato sul territorio della Provincia di Caserta dalle Fiamme Gialle a tutela della legalità.

Commenta Stampa
di Emilio di Cioccio
Riproduzione riservata ©