Provincia / Torre del Greco

Commenta Stampa

Più Europa, un importante progetto per ridare un nuovo volto a Torre del Greco


Più Europa, un importante progetto per ridare un nuovo volto a Torre del Greco
25/01/2011, 13:01

Torre del Greco – Ormai ci siamo. Per il sindaco Ciro Borriello le procedure propedeutiche del progetto PiùEuropa vanno a concludersi. Un intervento che attinge ai fondi europei per circa 35milioni di euro. Interventi strutturali incentrati nell’area storica della città corallina: dal porto fino a villa Sora. In proposito il Primo cittadino ha dichiarato: “con successo abbiamo presentato in regione ai componenti della cabina di regia il Piano Integrato Urbano PiùEuropa definitivo. Un momento importantissimo per la collettività amministrata, in quanto si rappresenta il futuro assetto urbanistico, strutturale e sociale. Un percorso altamente significativo, scaturito da una articolata e profonda analisi per la rigenerazione del territorio, in particolare del cuore storico”. “Sono soddisfatto dell’incontro – ha proseguito - a cui hanno partecipato Marcello Taglialatela, assessore all’Urbanistica, i rappresentanti della Provincia e dell’autorità di gestione del Por Campania 2007/13, nonché lo staff del nostro Comune e della Regione. In qualità di presidente della cabina di regia ho convocato tutti gli autorevoli rappresentanti della Provincia, della Regione e del Ministero dei beni e le attività culturali per condividere i lavori e le procedure. Ed infatti, gli interessi prioritari, rivolti soprattutto all’area portuale, sono stati pienamente condivisi ed apprezzati da tutti. Riguardano il centro propulsivo e il futuro sviluppo economico del territorio. Un’area di fondamentale importanza che nei fatti consentirà una eccezionale rigenerazione e valorizzazione urbana sotto ogni punto di vista. È, a nostro avviso, il punto nodale da cui poter avviare il definitivo riscatto sociale, culturale ed economico di Torre del Greco”. “La convocazione – ha spiegato il Primo cittadino – è stata, inoltre, l’avvio della conferenza prevista dalla legge regionale 13 del 2008 per concludere l’istruttoria, pervenendo così alla condivisione e definizione dell’interesse pubblico che si tradurrà a breve in un accordo di copianificazione. Atti indispensabili volti a definire la strategicità del DOS, nello specifico per definire le condizioni necessarie della copianificazione finalizzate allo sviluppo del territorio e rimuovere soprattutto il profondo degrado dell’area storica torrese. Nel prossimo appuntamento con la soprintendenza regionale saranno esaminate le questioni relative alla tutela degli aspetti paesistici”. “Sono percorsi propedeutici obbligati – ha precisato il Sindaco - che proseguono nel verso giusto, come previsto nel programma di governo, per approdare alla fase conclusiva dei lavori progettuali e passare finalmente a quella operativa. La città, i cittadini lo meritano”. “Sono fatti notevoli e senza precedenti – ha concluso Borriello - che ancora una volta testimoniano la forte vivacità di questa Amministrazione che, fin dal suo insediamento, giorno dopo giorno, sta dimostrando un costante e straordinario impegno a tutto campo per ricostruire davvero una nuova Torre del Greco. Esprimo, infine, sensi di gratitudine a tutti coloro che a vario titolo si stanno adoperando con impegno e professionalità in una così alta e straordinaria progettualità”. Filippo Borriello

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©