Provincia / Salerno

Commenta Stampa

Piazza Amendola invasa dalle Vespe, il «Giro dei tre mari» a Salerno dopo mezzo secolo


Piazza Amendola invasa dalle Vespe, il «Giro dei tre mari» a Salerno dopo mezzo secolo
02/06/2012, 10:06

SALERNO. Nel pomeriggio di oggi venerdì 1 giugno Piazza Giovanni Amendola è stata invasa dai duecento vespisti che hanno partecipato al «Giro dei tre mari», storica kermesse sportiva riportata in città dopo mezzo secolo dal Club Vespisti Salernitani. La manifestazione, prevista per oggi, domani e domenica, consiste in un tour del Sud Italia in sella alla mitica icona della Piaggio, attraverso quattro regioni (Puglia, Campania, Calabria e Basilicata) e tre mari (Adriatico, Ionio e Tirreno). I duecento ʺcentauriʺ sono partiti questa mattina da Bari, percorrendo in circa nove ore ben 370 km, per arrivare questo pomeriggio a Filetta per una gustosa sosta gastronomica presso il Caseificio «Di Capua», dove si sono rinfrancati con l’ottima mozzarella di bufala campana. In seguito sono ripartiti alla volta di Salerno, dove in Piazza Amendola c’erano ad attenderli gli amici del Club Vespisti Salernitani, che hanno allestito un buffet e una mostra fotografica con foto d’epoca riguardanti le edizioni del Giro dei tre mari svoltesi a Salerno negli anni ’50-’60. Le fotografie fanno parte della collezione privata di Luigi Sbozza del Vespa Club Battipaglia, che le ha gentilmente offerte per l’esposizione. Dopo un meritato riposo presso il Novotel di Salerno, i duecento vespisti ripartiranno domani mattina sabato 2 giugno alla volta di Scalea, in Calabria, per concludere poi il tour domenica con il rientro nel capoluogo pugliese. Un vero e proprio boom di iscrizioni per l’edizione 2012 del giro organizzata dal Vespa Club Bari, con vespisti provenienti da molte regioni italiane (Emilia Romagna, Toscana, Marche, Lazio, Campania, Calabria, Basilicata, Puglia e Sicilia) e alcune decine di appassionati provenienti dalla Francia e dalla Germania. I partecipanti salernitani al Giro dei tre mari sono tre: Raffaele Di Capua, Osvaldo Ferrara e Simone Saverio, accompagnato dalla moglie Susy Russo.

La storia Il «Giro dei tre mari», tour in vespa del Sud Italia, nasce negli anni ’50 per volontà della famiglia Agnelli, alla guida della storica azienda dopo la morte di Enrico Piaggio, e rimane in auge fino al 1964, anno dell’ultima edizione. Negli anni ’50-’60 la città di Salerno era il luogo di partenza del giro, con benedizione delle vespe da parte dell’arcivescovo e partenza da Piazza Giovanni Amendola alla presenza di numerose autorità. Nel 2004, poi, dopo quarant’anni di pausa, il Vespa Club Bari decide di far rinascere la kermesse, e quest’anno, grazie all’impegno del Club Vespisti Salernitani, il Giro dei tre mari è finalmente ritornato a Salerno dopo ben mezzo secolo di assenza per la gioia di tutti gli appassionati.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©