Provincia / Caserta

Commenta Stampa

Sul posto il sindaco Zarone: "Nessun disagio per residenti"

Pietravairano, strada franata: al via i lavori di ampliamento

L’area era stata messa in sicurezza dalla polizia municipale

.

Pietravairano, strada franata: al via i lavori di ampliamento
07/03/2014, 15:16

PIETRAVAIRANO – Nella notte tra martedì e mercoledì la frana di una strada interpoderale, in una zona classificata come a rischio idrogeologico, complice soprattutto il maltempo che stava interessando anche l’Alto Casertano; stamani il via ai lavori, come annunciato già ieri dal sindaco di Pietravairano, Francesco Zarone. Ma procediamo con ordine. In località “Tramonto”, al confine tra i Comuni di Pietravairano e Vairano Patenora, su segnalazione di un privato, agenti della polizia municipale e personale della Protezione civile sono intervenuti, due notti fa come si diceva, per mettere immediatamente in sicurezza il tratto stradale interessato dalla frana, istituendo il senso unico alternato, al fine di evitare disagi ai residenti della zona. E questa mattina, come assicurato dal primo cittadino poche ore dopo la frana, hanno preso il via i lavori per procedere con l’ampliamento della strada stessa, sul versante più sicuro, in modo da eliminare definitivamente il problema. Per la cronaca, va ricordato che il sito è classificato, già da tempo, come “zona rossa”, a rischio dunque idrogeologico. Lo scivolamento verso valle di un tratto viario ha praticamente eroso un pezzo di carreggiata, il tutto a causa di piogge torrenziali che hanno interessato, negli ultimi giorni, anche l’Alto Casertano. Nessuna evacuazione è stata necessaria e nessun disagio è stato registrato dalle famiglie del circondario, una ventina in tutto, contrariamente alle notizie circolate in un primo momento. In realtà, il tratto di strada crollato rientra nelle competenze del Comune di Pietravairano, ma le due Amministrazioni hanno subito trovato un accordo per ripristinare il collegamento e ridurre i problemi dei residenti, il cui appello a fare presto non è affatto caduto nel vuoto.

Commenta Stampa
di Emilio di Cioccio
Riproduzione riservata ©