Provincia / Ischia

Commenta Stampa

Dove sono l’ASL NA2 e il Sindaco Ferrandino?

Pineta Mirtina, continuano dissesto e degrado


.

Pineta Mirtina, continuano dissesto e degrado
10/10/2012, 11:21

Sollecitati da tantissimi cittadini residenti e turisti, da anni denunciamo l’assurdo e vergognoso stato di abbandono in cui versano le pinete del Comune di Ischia. Nelle ultime settimane, poi, abbiamo puntato i riflettori sulla pineta “Mirtina”, uno dei polmoni verdi che caratterizzano il centro storico ischitano e che è preda di erbacce e rifiuti. In queste ore ci siamo ritornati con Bruno Mancini, poeta e scrittore isolano che ci ha narrato della sua attività di scrittore e che ha affidato ai suoi versi un malinconico saluto alle pinete “che c’erano una volta” e che oggi soccombono nell’incuria più totale. Mancini ci ha mostrato dei capannoni in cui c’è di tutto. Nelle due casupole che probabilmente un tempo conservavano gli attrezzi da lavoro dei giardinieri di questa pineta, l’aria è praticamente irrespirabile. Oltre a fazzolettini sporchi e profilattici usati, ci sono escrementi umani, riviste pornografiche e rifiuti vari. Il tutto alle spalle, e quindi a pochi metri di distanza, dal parco-giochi – non quello dove ci sono le oche tento per intenderci ma quello che si trova presso l’uscita di via Mirabella - quotidianamente frequentato da decine e decine di bambini residenti e turisti. Quello che ci chiediamo è questo: ma com’è possibile tollerare uno scempio ambientale e sanitario del genere in una pineta pubblica proprio nell’area frequentata dai bambini? Dove sono l’ASL e le altre Istituzioni preposte alla tutela igienico-sanitaria del nostro territorio? C’è qualcuno che si rende conto della gravità di quello che è presente all’interno di questa pineta? C’è qualcuno che riesce a capire che questo scempio va immediatamente rimosso? Ma la cosa che fa assumere alla vicenda contorni a dir poco sconcertanti è il fatto che questa autentica vergogna sociale è stata più volte denunciata dallo stesso Mancini, ma inutilmente purtroppo. Con questa ennesima denuncia giornalistica sarà la volta buona? Il sindaco Giosi Ferrandino metterà fine a questo sconcio?

Commenta Stampa
di Gennaro Savio
Riproduzione riservata ©