Provincia / Area Flegrea

Commenta Stampa

Pista ciclabile e beni del lago Fusaro, il caso arriva in Parlamento

Scarica l'allegato
http://www.youtube.com/watch?v=qkK-L2gZQBQ

Pista ciclabile e beni del lago Fusaro, il caso arriva in Parlamento
31/07/2012, 09:03

"Dopo continue segnalazioni e denunce (dal 2011 ad oggi) alle istituzioni locali, nazionali, europee, dopo l'assemblea cittadina del 24/05 al Fusaro e la manifestazione con proiezione video del 29/06 cui partecipò il deputato Francesco Barbato, anche in Parlamento è arrivato il degrado cui sono abbandonati alcuni importanti siti ambientali-storici di Bacoli (NA):

1) la pista ciclabile intorno il lago Fusaro, iniziata nel 2009 con circa 5 milioni di fondi europei, e rimasta incompleta (solo ¼ è stato realizzato) ed abbandonata;

2) il parco Vanvitelliano, realizzato su commissione di Ferdinando IV di Borbone nel 1782 dagli architetti Carlo e Luigi Vanvitelli, che nonostante sovvenzioni europee (circa 7 milioni di euro, 2009) versa in condizioni pietose;

3) le “grotte dell'acqua” resti di cisterne termali d'età romana imperiale con acque ancora sorgive a 38° costanti studiate dai proff. Marotta e Sica (1933) e classificate come quelle d'Ischia (acque salso-cloruro-sodiche, 1937), che nel 2009 “ripulimmo” come associazione e che da allora cerchiamo di evitare ritornino una discarica “a cielo aperto”;

Hanno presentato “interrogazione a risposta scritta” al ministro per i beni e le attività culturali Lorenzo Ornaghi chiedendo spiegazioni in merito le condizioni dei suddetti siti (in alleato in pdf il testo delle interrogazioni parlamentari ):

1) la deputata Luisa Bossa (PD) componente della XII commissione (affari sociali) nonché della commissione d'inchiesta sulle mafie, con atto 4/16930 depositato l' 11/07 alla presidenza della Camera;

2) il deputato Francesco Barbato (IDV, venuto del resto alla nostra manifestazione) componente della VI commissione (finanze), con atto 4/17060 depositato il 23/07 alla presidenza della Camera;

3) in questi giorni inoltre, stiamo inviato un dossier di foto e video a tutti gli eletti (consiglieri regionali, deputati, senatori, eurodeputati) nel nostro collegio: sono possibili quindi ulteriori interventi su questo tema.

Come abbiamo chiesto nel volantino (vedi allegato) che in questi giorni divulgheremo tra i cittadini, al di là delle risposte istituzionali, chiediamo da subito << l'immediato accesso al parco ed alla pista ciclabile da piazza Rossini >> come stabilisce il punto 7 della delibera n. 4 del 04/02/2011 (vedi allegato) votata all'unanimità dal consiglio comunale e da oltre un anno mai messa in esecuzione, tant'è ad oggi i cancelli dell'entrata alla pista ciclabile del Fusaro sono chiusi.

Come più volte abbiamo riaffermato, qualora l'amministrazione non provveda in tempi brevi (si tratta di aprire un cancello) ci vedremo costretti a mobilitare i concittadini in nuove forme democratiche di lotta per riappropriarci di un territorio e di beni che ci appartengono come collettività."Così una nota a cura del Coordinamento delle Periferie (associazione delle frazioni di Bacoli e di Monte di Procida, NA, in lotta contro il degrado socio-ambientale).

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©