Provincia / Caserta

Commenta Stampa

Bersani: “Esempio di lotta alla criminalità organizzata”

Politiche, il Pd candida la giornalista Capacchione

Amendola: “La legalità patrimonio comune del Paese”

.

Politiche, il Pd candida la giornalista Capacchione
04/01/2013, 10:25

CASERTA - Rosaria Capacchione, giornalista de “Il Mattino”, autrice de “L'oro della camorra”, più volte minacciata dalla camorra, sarà candidata con il Pd alle prossime Politiche. "Ho accettato con entusiasmo la proposta del segretario Pier Luigi Bersani di continuare con il Pd, in Parlamento, la battaglia per un Paese ed un Mezzogiorno liberi da condizionamenti criminali”. Un Paese nel quale, secondo la giornalista, è possibile immaginare un percorso più giusto per i cittadini, per gli studenti, per le imprese. Del resto, questi sono i temi sui quali, nel corso degli ultimi trent'anni, la Capacchione è stata in prima linea: facendo informazione, cercando di dare voce a quanti non ne hanno, raccontando le storie di quanti sono stati sconfitti dalla violenza mafiosa, di quanti non hanno avuto la possibilità di alzare la testa o sono stati costretti ad abbassarla. “Cambio postazione ma non fronte, - aggiunge la Capacchione, già candidata alle europee - con la volontà di proseguire sulla stessa strada, mettendo a disposizione del Paese quanto imparato in una terra, la Campania, tra le più difficili e maltrattate d'Italia". Per il leader nazionale del Pd, Bersani: "Rosaria Capacchione rappresenta una donna straordinaria che ha dimostrato nella sua attività professionale un impegno e un coraggio encomiabile nel sostenere una forte cultura della legalità e nella lotta contro la criminalità organizzata”. “Sono contento che Rosaria Capacchione abbia accettato di candidarsi con il Partito Democratico” a dichiararlo è Enzo Amendola, segretario regionale del partito. Che aggiunge: “La giornalista de Il Mattino è un simbolo della lotta alla camorra. Con i suoi articoli ed i libri ha fatto luce sugli scandali, sulla potenza economica e sulle infiltrazioni della malavita organizzata nella nostra regione e nel Mezzogiorno”. “Sono sicuro che anche in Parlamento Rosaria Capacchione si impegnerà con competenza e passione affinché - conclude Amendola - la cultura della legalità diventi patrimonio comune nel Paese”.

Commenta Stampa
di Emilio di Cioccio
Riproduzione riservata ©