Provincia / Napoli

Commenta Stampa

Polizia Municipale Napoli: nuova rete radio-mobile per la Centrale operativa


Polizia Municipale Napoli: nuova rete radio-mobile per la Centrale operativa
14/08/2013, 14:55

NAPOLI - La Giunta, su proposta del Sindaco Luigi de Magistris ha approvato una deliberazione per modificare, con un finanziamento di circa 1 milione e mezzo di euro, l’intera struttura di comunicazione operativa della Polizia Municipale con un bando di gara per la dotazione di una rete radio-mobile digitale a standard ETSI-TETRA.
La delibera è stata adottata, per la ferma volontà del Sindaco di uniformare ed migliorare la dotazione tecnica della Polizia municipale,  dopo un lungo e complesso iter amministrativo; sono stati  innanzitutto recuperati i fondi della Regione Campania, già a suo tempo  individuati (ma mai effettivamente erogati per le  difficoltà  della Regione a seguito dello sforamento del patto di stabilità interno); successivamente è stato rielaborato il progetto, con un intervento di recupero dell’intero piano terra della palazzina Comando di via De Giaxa, sede della Centrale Operativa, che accoglierà il TETRA.
Domani 15 agosto alle ore 11 il Sindaco Luigi de Magistris ed il responsabile della Polizia Municiaple Attilio Auricchio visiterannno al Centrale operativa. 
La copertura radio prevede un rete riservata alla Polizia Municipale in grado di gestire almeno 470 terminali radio per la comunicazione voce e dati tra agenti presenti sul territorio, presso le stazioni della Polizia Municipale delle municipalità e la centrale operativa di via de Giaxa.
Tutti i dispositivi mobili sono provvisti di funzionalità GPS, in tal modo che dalla centrale operativa gli operatori possano conoscere l'esatta dislocazione delle pattuglie sul territorio facendo così intervenire la pattuglia più vicina.
La rete è predisposta per l'invio di immagini e video direttamente dai dispositivi mobili.
I 470 terminali radio saranno in grado di gestire anche informazioni "multimediali" di prossima implementazione, come interrogazioni ufficio anagrafe o anche banche dati e tutto direttamente dal display del terminale.
Ogni terminale sarà corredato di apposito auricolare e gancio per l'uso senza mani, consentendo così l'utilizzo anche in situazioni complesse come corsa, inseguimenti o colluttazioni.
Inoltre saranno forniti  altri 178 kit per veicoli e carri attrezzi, e 60 kit di accessori per l'utilizzo in mobilità su motocicli, agganciando il terminale mobile sul manubrio e comunicando tramite casco.
Presso le stazioni locali della Polizia Municipale saranno installati 20 terminali radio in versione fissa per il coordinamento delle pattuglie in ogni municipalità.
La Centrale Operativa prevederà almeno 4 postazioni, ciascuna dotata di cartografia vettoriale di tutta l'area comunale di Napoli e della relativa Provincia per cui sarà consentita la gestione, la supervisione e il controllo delle comunicazioni tra gruppi e utenti.  
Per ogni posto operatore presso la centrale operativa di via de Giaxa saranno disponibili 3 monitor che consentiranno di visualizzare e comunicare con un semplice click con tutte le pattuglie sul territorio.
In caso d'urgenza, sarà possibile selezionare un'area della città per poter comunicare con tutte le pattuglie o agenti presenti nel territorio indicato.   Un secondo monitor consentirà di gestire le chiamate ricevute in emergenza in funzioni della loro priorità e di poter elaborare un verbale in tempo reale.
Un terzo monitor consentirà di poter dialogare con uno o più terminale radio.
Anche la Protezione Civile avrà in dotazione alcune decine di terminali mobili oltre ad una postazione fissa pressa la Prefettura di Napoli, Palazzo San Giacomo e presso la propria sede operativa. Sarà così possibile comunicare in gruppo in casi di emergenza.
La copertura radio sarà estesa fino a 1 miglio marino dalla costa per consentire al servizio "Risorsa mare" di comunicare con gli stessi terminali, consentendo così una copertura radio anche per tale servizio.   I terminali saranno dotati di particolari funzioni in grado con la semplice pressione di un tasto di allertare la centrale operativa sul tipo e gravità dell' intervento da compiere garantendo così tempi più sicurezza anche agli operatori stessi.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©