Provincia / Napoli

Commenta Stampa

Pollena Trocchia, II Memorial Alessia Fardella


Pollena Trocchia, II Memorial Alessia Fardella
17/12/2013, 13:27

POLLENA TROCCHIA - Dopo il grande successo della prima edizione, è tornato il II Memorial “Alessia Fardella”, a cura dell’associazione “Il sorriso di Alessia” fondata, appunto, dai familiari di Alessia, strappata prematuramente alla vita.
Lo scopo dell’associazione è esclusivamente solidale, e infatti svolge attività a favore dei minori e azioni di beneficenza a favore di persone disagiate e a rischio emarginazione sociale.
Le intenzioni di questo Torneo di Calcio a 8 nascono con l’intento di Dario, un carissimo amico della giovane, di ricordare ‘’a modo suo’’ i periodi divertenti che l’hanno visti protagonisti di una vita insieme, condito dall’affetto maturato negli anni e sino ad ora mai svanito, come quell’amore passionale che questo sport riesce a trasmettere sino a regalare emozioni indimenticabili.
Insieme alle persone più vicine alla vita di Alessia, fratelli, compagni di classe, di scuola e di vita, si son venute a formare 8 squadre:Fardella’s Team, Inps (In Noi Per Sempre), Bilaboys, Opgs (oratorio parrocchia san Gennaro), Ass’ e mazz’, Weed Team, Soccer Massese, Black Hole divise in 2 gironi da 4 squadre cadauno.
In una fase di svolgimento un po’ anomala, le prime 2 dei gironi sono andate poi a formare un terzo girone, e le ultime 2 dei gironi un quarto, concedendo così a tutti i ragazzi partecipanti di divertirsi ulteriormente, obiettivo primario dell’iniziativa, alla pari tra di loro, e di strappare un ennesimo sorriso ad Alessia certi del fatto che sbirciasse tra le nuvole che spesso le condizioni atmosferiche mettessero contro senza mai ostacolare la riuscita con successo delle gare
Definite così le finaliste, successivamente alla disputa delle due semifinali tra le 2 migliori classificate dei ‘’terzo’’ e ‘’quarto’’ gironi, s’è giocata la finalissima tra le vincenti delle suddette semifinali, domenica 15 dicembre, in un aria di vera e propria Festa incorniciata da ‘’Musica da Stadio’’ che ha intrattenuto i numerosi presenti ed allettato i giocatori in fase di riscaldamento in campo, dalla partecipazioni di altrettanti bambini che hanno accompagnato quelli che sarebbero risultati essere i protagonisti della partita e da una ‘’pesca’’ a premi forniti da Massimiliano Amendola, concittadino e calciatore ex Napoli militante tra i campioni d’Italia della storica vittoria a Roma del 20 maggio 2012 al quale è stato affidato il calcio d’inizio, attualmente in Primera Division Paraguyana col Sol de America, ed il suo procuratore Alessandro Magni ai quali si poteva ambire acquistando un tagliandino numerato con un offerta del tutto libera ed a piacere e riponendo poi tutto nelle mani della fortuna…o del bimbo che pescava.
Infine le premiazioni delle squadre classificatesi prima, seconda e terza, le targhe al Miglior Portiere, del Capocannoniere e agli arbitri che hanno collaborato professionalmente al Torneo, non potevano che essere riconosciute dal Sindaco Francesco Pinto il quale, ancora una volta, ha voluto mostrare la sua strettissima vicinanza alla famiglia Fardella e farsi garante della collaborazione alle iniziative dell’Associazione.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©