Provincia / Pomigliano d'Arco

Commenta Stampa

Pomigliano d'Arco, Operazione «Movida tranquilla», elevati oltre 100 verbali


Pomigliano d'Arco, Operazione «Movida tranquilla», elevati oltre 100 verbali
20/10/2012, 13:59

Movida tranquilla grazie all'azione della polizia locale che venerdì e sabato notte, ha messo in atto un'operazione di controllo straordinario. Gli uomini della polizia municipale della città di Pomigliano D’Arco, al comando del Tenente Colonnello Luigi Maiello, in rispetto delle direttive del sindaco Lello Russo, hanno posto in essere una vasta operazione di controllo straordinario del territorio in occasione della movida notturna che fa registrare la presenza di migliaia di giovani i quali, specialmente nei fine settimana,  affollano le strade cittadine, trasformando piazza Mercato nel centro nevralgico della movida. Con undici agenti e cinque pattuglie, la polizia locale ha disposto diversi posti di controllo sulle arterie principali della Città, per poi concentrare le forze, appunto, in piazza Mercato. Gli agenti del reparto motociclisti hanno effettuato anche attività di sensibilizzazione nei confronti dei numerosi giovani che come di consueto affollavano la piazza, spiegando i rischi ai quali si espongono quando bevono alcool mettendosi poi alla guida: molti giovani si sono volontariamente sottoposti all’accertamento con alcoltest precursore in piazza. Controlli a tappeto anche nei locali notturni, nei bar e nei ristoranti, per verificare il rispetto della legge da parte dei gestori, ma senza perdere d’occhio la viabilità.  «Sono stati infatti elevati circa 100 verbali per sosta selvaggia, mancato uso delle cinture ed altre violazioni al codice della strada – dice il comandante Maiello -  il nostro impegno per il controllo del territorio continua, non faremo calare l’attenzione. Abbiamo già istituito un tavolo per la sicurezza urbana, affronteremo così a 360 gradi la problematica derivante dal cosiddetto "popolo della notte". I gestori dei locali parteciperanno al “tavolo” e nei prossimi giorni, con la polizia locale, daranno vita ad una campagna di sensibilizzazione sul tema. Insomma movida sì, ma bando agli schiamazzi, ai clacson impazziti e ad ogni forma di illegalità». «La sicurezza delle strade, la prevenzione dei rischi con campagne di sensibilizzazione rivolte ai giovani ed un controllo costante nelle ore della movida – dice il sindaco Russo – tutti passi imprescindibili per una città che vuol fare del decoro urbano la sua bandiera».

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©