Provincia / Pomigliano d'Arco

Commenta Stampa

Pomigliano D'Arco, Raffaele Esposito: «Ristruttureremo anche la cappella».


Pomigliano D'Arco, Raffaele Esposito: «Ristruttureremo anche la cappella».
24/02/2012, 13:02

Corsi e nuovi progetti formativi per i bambini della scuola dell’infanzia «Duchessa d’Aosta». Il consigliere comunale Raffaele Esposito, che da qualche settimana si occup,a su delega del sindaco Lello Russo, della Fondazione Pomigliano Infanzia, ha di concerto con il consiglio di amministrazione presieduto da Saverio Campana, pianificato l’estensione dell’orario scolastico fino alle ore 18.00, prevedendo nella fascia oraria extra la realizzazione di progetti formativi molto allettanti ed elaborati dal direttore De Cicco. Laboratori di Pittura, manipolazione di plastilina, pasta di sale, corda animata, cartapesta, corsi di ginnastica di base e psicomotricità, ballo e teatro. Nella fascia pomeridiana, la Fondazione aprirà le porte anche ai bambini della scuola primaria organizzando corsi di doposcuola. Non sono mancate le idee per il Carnevale, tant’è che i bambini della Duchessa D’Aosta, nell’ambito del progetto «I quattro elementi: aria, acqua, terra, fuoco» hanno sfilato per le strade di Pomigliano dando vita ad una suggestiva kermesse. Ciascuna sezione della scuola d’infanzia ha rappresentato un elemento della natura. Ed ecco quindi che la sezione «Primavera», composta da bimbi dai 24 ai 36 mesi, ha interpretato l’aria: dagli uccelli agli insetti, dagli aerei ai deltaplani, passando per le bolle di sapone. La sezione «Lumachine», con bambini di 3 anni, ha simboleggiato il fuoco. La sezione «Anatroccoli» (4 anni) ha riprodotto la terra, l’elemento delle case, degli alberi, dei fiori. La sezione «Delfini» (5 anni) raffigurava invece l’acqua. Una sfilata snodatasi dalla scuola fino a piazza Municipio, passando per piazza Mercato e corso Vittorio Emanuele, durante la quale i piccoli scolari si sono esibiti in poesie e canti attinenti al tema. Ovviamente, quello andato «in scena» il martedì grasso è solo uno dei tantissimi progetti elaborati dal direttore Pasquale De Cicco unitamente alle insegnanti della Fondazione Pomigliano Infanzia ed avallati dal cda guidato da Saverio Campana. Nel 2011 i progetti realizzati sono stati numerosi: «Primavera in fiore», «Mangiando si impara», «I 150 anni dell’Unità d’Italia», «Laboratorio d’inglese» e «Baby Olimpiadi», per citarne solo alcuni. Un’offerta formativa molto ricca premiata con un boom di iscrizioni che, in particolare per la scuola «Italo Calvino», hanno raggiunto il massimo di capienza. Ora, con il prolungamento dell’orario proposto dal nuovo consigliere delegato alla Pomigliano Infanzia, tra l’altro responsabile anche del Mic (manutenzione immobili comunali), altri progetti potranno vedere la luce. «Stiamo già elaborando – dice il consigliere Esposito – un intervento di riqualificazione per tutto l’edificio scolastico della Duchessa D’Aosta mentre, con la squadra Mic, sarà garantito a breve un intervento di ristrutturazione della Cappella che potrà essere poi utilizzata per la celebrazione di particolari funzioni religiose con possibilità di ottenere l’utilizzo del Giardino dei Miti in cambio di una eventuale donazione alla Fondazione». Esposito e l’assessore Pasquale Lauri, responsabile della delega alla pubblica istruzione, stanno inoltre lavorando per allargare, giù da settembre prossimo, la capienza del nido d’infanzia, raddoppiandone i posti disponibili e colmando dunque la domanda per la fascia d’età da 0 a 30 mesi. «Inoltre – aggiunge Esposito –si è risolta anche la questione stipendi che da qualche mese, causa alcuni disguidi, erano elargiti con ritardo: il diritto alla retribuzione per un lavoratore è inviolabile».

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©