Provincia / Pomigliano d'Arco

Commenta Stampa

Pomigliano d'Arco, sequestrata discarica abusiva di 8mila mq


Pomigliano d'Arco, sequestrata discarica abusiva di 8mila mq
15/02/2011, 15:02

A Pomigliano è tolleranza zero contro i reati ambientali. La polizia municipale sta monitorando attentamente il territorio e nel pomeriggio di ieri è scattato il sequestro di un’area illegalmente adibita a discarica, di circa 8mila metri quadri, in via Masseria Macedonia. Denunciato a piede libero il pregiudicato T. R. (47 anni). Gli accertamenti che hanno condotto al sequestro sono stati compiuti dal Maggiore Luigi Maiello, comandante della polizia municipale di Pomigliano d’Arco e dal tenente Umberto Caiazzo, in collaborazione con gli agenti di polizia giudiziaria, il Maresciallo Pietro Angelillis e il Maresciallo Donato Sodano. All’area, recintata con muro perimetrale in cemento armato e soprastante rete metallica, si accedeva esclusivamente da un cancello in ferro scorrevole posto all’ingresso e chiuso con un lucchetto nuovo e ben oliato. Al momento dell’accesso della polizia locale, il cancello era spalancato. Gli agenti hanno rinvenuto diversi cumuli di rifiuti, la motrice di un autocarro, due rimorchi in cattivo stato ed attrezzatura da cantiere edile in buoni condizioni. L’accesso all’area è stato chiuso con una catena in ferro ed un lucchetto di acciaio per impedire l’alterazione delle tracce e delle prove pertinenti al reato, dopodiché gli agenti hanno avvisato il sostituto procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Nola, dott. Del Giudice, cui hanno poi trasmesso gli atti. La persona indagata non era presente sul posto e, rintracciato successivamente ha dichiarato che l’area è di proprietà di un familiare, rifiutandosi inoltre di fornire le proprie generalità pur informato che tale comportamento configurava un’altra precisa violazione di rilievo penale. L’uomo, un 47enne, è stato poi identificato, grazie ad atti in possesso della polizia municipale, come un pregiudicato noto alla polizia giudiziaria, si tratta di T. R., nato e residente a Pomigliano d’Arco.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©