Provincia / Pomigliano d'Arco

Commenta Stampa

Pomigliano d'Arco, vigili urbani denunciano per truffa tre titolari di ditte di noleggio


Pomigliano d'Arco, vigili urbani denunciano per truffa tre titolari di ditte di noleggio
05/05/2012, 14:05

Avevano fatto richiesta della licenza di «noleggio con conducente» al Comune di Pomigliano D’Arco, dove in passato era stato più facile il rilascio, ma poi operavano in altri comuni italiani specialmente a Roma. Gli agenti del Comando Polizia Locale della Città di Pomigliano D’Arco, agli ordini del Tenente Colonnello Luigi Maiello, hanno denunciato a piede libero tre titolari di ditte dedite al noleggio con conducente. Si tratta di R.G., B.P e R.A, tutti residenti nella costiera Sorrentina e titolari di varie licenze di noleggio con conducente. Le accuse sono truffa, falsità in scrittura privata e frode nelle pubbliche forniture. Gli agenti della Polizia Locale hanno accertato, nel corso delle indagini, che gli imprenditori pur essendo muniti di licenza per il servizio di N.C.C. (noleggio con conducente) rilasciata dal Comune di Pomigliano D’Arco, di fatto svolgevano l’attività altrove, in violazione della legge quadro secondo cui il servizio deve essere diretto all’utenza locale, con partenza e rientro nel Comune dove la licenza è stata emessa. A conferma della violazione contestata, gli agenti hanno anche appurato che, anche se questi avevano dichiarato la disponibilità di autorimessa per la custodia del veicolo adibito a N.C.C. a Pomigliano D’Arco, di fatto le vetture erano sempre posteggiate altrove, a dimostrazione del fatto che non si esercitava il servizio nel Comune di Pomigliano D’Arco. Sono attualmente in corso altre indagini, al fine di accertare altre eventuali violazioni da parte di imprese che, pur muniti per convenienza di licenze per il servizio rilasciate dagli enti comunali di provenienza, esercitano la loro attività in altri luoghi. Come ulteriore conferma del raggiro ai danni del Comune e dell’utenza, esistono inoltre note trasmesse al comando di Polizia Municipale di Pomigliano d’Arco da vari Comuni del Centro Italia dove di fatto le aziende in oggetto svolgono, in violazione della legge, le loro attività.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©