Provincia / Portici

Commenta Stampa

Portici (NA): Bocciati gli aumenti dell'acqua sostenuti dal Sindaco di Portici


Portici (NA): Bocciati gli aumenti dell'acqua sostenuti dal Sindaco di Portici
21/04/2012, 10:04

Il sindaco di Portici in data 2 agosto 2011 insieme agli altri sindaci aveva dato il suo parere favorevole all'aumento delle tariffe del Servizio Idrico Integrato. Questa decisione è stata annullata dal TAR Campania con la Sentenza n. 1809 del 18/04/2012.

Il MoVimento Cinque Stelle di Portici in data 4 agosto 2011 era stato il solo ad aver criticato apertamente e pubblicamente la decisione politica del Sindaco di Portici Vincenzo Cuomo di dare il suo voto favorevole agli aumenti delle tariffe dell’acqua, ed aveva altresì criticato il non aver tenuto conto della decisione dei 27 milioni di italiani, che nei referendum di giugno avevano detto SI all'acqua pubblica e NO ai profitti sull'acqua.

Giovanni ERRA <<E’ impensabile che il Partito Democratico porticese continui ad avere un suo dirigente -Giovanni IACONE- all’interno del Consiglio di Amministrazione della Gori Spa. E’ una decisione politicamente scorretta e sbagliata. I partiti della coalizione di centro sinistra, in primis i Verdi, che banchettarono insieme al PD alla tavola della strumentalizzazione del Referendum per l’Acqua Pubblica, avrebbero dovuto opporsi con ogni mezzo, invece preferiscono, come sempre, abbassare la testa. Anche questa è una decisione politicamente sbagliata.>>

Serio PUGLIA <<Il primo cittadino non solo ha commesso un grave errore politico, ma il TAR lo ha anche bacchettato sul fronte amministrativo. Insomma in questa vicenda c’è stata poca lucidità. Forse pesa psicologicamente il fatto di avere un proprio amico di partito all’interno della stanza dei bottoni della Gori Spa? Quindi non si ha la lucidità di andare contro un proprio dirigente? Se fosse così siamo davanti all’ennesimo caso di jettatura che i partiti continuano a riversare sul Paese. Sono loro la vera anti-politica, sono loro i veri distruttori della democrazia. Siamo nati per ripristinare la normalità in questo Paese, e lo faremo. Loro non si arrenderanno mai, noi neppure! >>

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©