Provincia / Area Flegrea

Commenta Stampa

L'insediamento si terrà stamattina al Rione Terra

Pozzuoli, cerimonia ufficiale per Agostino Magliulo

Il sindaco: "Sono grato ai miei concittadini"

Pozzuoli, cerimonia ufficiale per Agostino Magliulo
08/06/2011, 10:06

POZZUOLI (NA) - Nella giornata di oggi, mercoledì 8 giugno, alle ore 12, presso la sede Comunale di palazzo Migliaresi al Rione Terra, si terrà la cerimonia ufficiale di insediamento del primo cittadino di Pozzuoli, l’ingegnere Agostino Magliulo, vincitore al primo turno delle elezioni amministrative del 15 e 16 maggio. Un momento importante e dall’alto valore istituzionale che consentirà all’ingegnere Magliulo di indossare le vesti istituzionali di primo cittadino, al servizio dell’intera comunità e soprattutto della sua amata Pozzuoli. Un rinascimento di cui il dirigente dell’ufficio tecnico del Comune puteolano si sente fortemente onorato.
“Sono grato alla maggioranza dei cittadini di Pozzuoli, che con la partecipazione alle urne hanno espresso il principio più importante di ogni democrazia: il diritto di voto. Gli elettori hanno capito l’importanza della mia discesa in campo per costruire lo sviluppo della nostra comunità” ha dichiarato l’ingegnere Magliulo, sindaco di Pozzuoli con il 50,11% delle preferenze. L’intento dell’amministrazione di centrodestra del capoluogo flegreo è quello di poter costruire una città pulita e sicura. “Vogliamo poter recuperare la vocazione naturale di Pozzuoli, quale porta d’ingresso della città di Napoli e sfruttare tutte le sue enormi potenzialità turistiche, storiche e del terziario avanzato. Ma non ci fermeremo solo alla crescita di Pozzuoli. Nei prossimi anni si ragionerà per mettere in campo uno sviluppo complessivo dell’intera area flegrea” ha asserito la neo fascia tricolore, snocciolando le prime mosse al governo della città. “Sicuramente una delle prime emergenze da affrontare è quella dei rifiuti. L’impegno è quello di poter incrementare la raccolta differenziata, fronteggiando al contempo gli sversamenti illeciti per le strade della nostra città. Con la riorganizzazione della macchina comunale e il consolidamento del corpo dei vigili urbani renderemo Pozzuoli una città più sicura e controllata. La libereremo dai rifiuti, dal traffico irregolare, dai continui raid vandalici ai danni dell’arredo urbano. Inoltre bisognerà studiare bene il bilancio del Comune per dare così una risposta concreta ai bisogni reali della cittadinanza”. Nella proposta programmatica dell’intera coalizione di centrodestra uno dei punti di forza, durante la campagna elettorale, è stato il Waterfront, considerato dal primo cittadino come uno dei progetti più importanti per la città e per l’intero litorale.
“Il Waterfront riguarda tutta la linea di costa e non soltanto l’area dell’ex Sofer. Parliamo dello sviluppo che parte da Bagnoli al Rione Terra, a Lucrino e dal Fusaro a Cuma e a Licola. In accordo con tutti gli strumenti di democrazia partecipata, coinvolgeremo tutti i cittadini e discuteremo del progetto in Consiglio Comunale. Saranno queste opere infrastrutturali a segnare una svolta economica, occupazionale e turistica in città” ha affermato più volte l’ingegnere Magliulo, che ci tiene a sottolineare anche l’importanza delle periferie. “La nostra amministrazione punterà a trasformare ogni quartiere in una realtà vivibile dove nessun cittadino dovrà sentirsi abbandonato dalle istituzioni. Si partirà subito da una serie di interventi di manutenzione, finalizzati a fronteggiare le prime emergenze”. Parte, intanto, il toto- assessori in città ed iniziano le prime consultazioni per la nascita della squadra di governo.  “Ritengo sia necessario scegliere persone capaci, determinate e con voglia di confrontarsi in Consiglio Comunale. Penso di inserire una figura autorevole che dovrà fornirmi un aiuto notevole per risolvere il problema del Piano Paesistico (in itinere da parte della Regione Campania e Ministero) e del Piano Regolatore ai fini dello sviluppo della città” ha reso noto il sindaco di Pozzuoli.

Commenta Stampa
di Tiziana Casciaro
Riproduzione riservata ©