Provincia / Area Flegrea

Commenta Stampa

Pozzuoli: La visita del Console di Spagna


Pozzuoli: La visita del Console di Spagna
11/10/2013, 15:40

POZZUOLI - Il Console generale di Spagna a Napoli, Miguel Fuertes, e il generale Luis Melendez Pasquin, comandante delle forze armate spagnole di stanza alla Nato di Napoli, hanno scelto di festeggiare il Giorno della Festa nazionale di Spagna a Pozzuoli, ospiti del sindaco Vincenzo Figliolia per suggellare quel legame storico che unisce Pozzuoli con la Spagna. Il luogo scelto per la cerimonia non è stato casuale: si tratta del Palazzo Toledo, fatto costruire nel 1540 dall'allora viceré Don Pedro Alvarez de Toledo all'indomani dell'eruzione vulcanica del Monte Nuovo e oggi trasformato dalla giunta Figliolia nella sede del Polo culturale.
«Un palazzo che simboleggia il legame storico tra le due comunità che oggi si incontrano per festeggiare la Spagna, primo passo di un progetto culturale più ampio che prevede anche un gemellaggio al quale stiamo lavorando da mesi con la direttrice del Polo culturale, la professoressa Maria Teresa Moccia di Fraia -  ha detto il sindaco Vincenzo Figliolia - Un palazzo costruito dopo un'ondata bradisismica e che diventa simbolo dell'apertura di Pozzuoli verso il Mediterraneo, puntando su arte, beni culturali e cultura».
Alla cerimonia erano presenti un centinaio di militari e civili spagnoli: invitato anche il tecnico del Napoli, Rafa Benitez, che ha inviato una lettera al generale Pasquin nella quale ha salutato Pozzuoli, il sindaco Figliolia e ha preannunciato la volontà di visitare la città flegrea, dal momento che in questi giorni si trova presso la sua famiglia a Londra approfittando della pausa del campionato di serie A. Alla cerimonia hanno partecipato tutti gli assessori del Comune di Pozzuoli. «Quest'anno abbiamo l'onore di festeggiare il nostro giorno di festa nazionale qui a Pozzuoli - ha detto il comandanteLouis Melendez Pasquin - in questa struttura che rappresenta il consolidamento di Pozzuoli dopo il disastro causato dal vulcano. È per noi motivo di orgoglio che fu uno spagnolo a incoraggiare la rinascita di questa città dopo il disastro causato dal Monte Nuovo».
«Saluto Pozzuoli e il suo sindaco - ha detto il Console generale Miguel Fuertes - questo atto segna l'inizio di una collaborazione speciale tra le nostre due comunità».

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©