Provincia / Area Flegrea

Commenta Stampa

Pozzuoli, presentato il candidato a sindaco del Pdl. Cesaro: "Monaco unisce il partito, siamo al suo fianco"


Pozzuoli, presentato il candidato a sindaco del Pdl. Cesaro: 'Monaco unisce il partito, siamo al suo fianco'
31/03/2012, 09:03

«Sono un uomo che unisce e non divide. Per Pozzuoli proponiamo un programma semplice e pragmatico». Con queste parole, il professor Filippo Monaco, candidato a sindaco del Pdl a Pozzuoli si è presentato alla conferenza stampa di oggi pomeriggio a Villa di Livia, a Pozzuoli. Un partito, il Pdl, che si ritrova unito e compatto grazie alla candidatura di Monaco. Al suo fianco i vertici provinciali e regionali del Pdl: l’onorevole Luigi Cesaro, presidente della Provincia di Napoli e coordinatore provinciale del partito, l’onorevole Pina Castiello, vice coordinatrice provinciale, l’onorevole Mario Landolfi, vice coordinatore regionale e il consigliere regionale Pasquale Giacobbe, commissario Pdl a Pozzuoli. Presenti in sala, oltre a numerosi ex consiglieri comunali, i consiglieri regionali Luciano Schifone e Michele Schiano, il sindaco di Bacoli, Ermanno Schiano, e il sindaco di Quarto, Massimo Carandente Giarrusso.
«Mi candido – ha dichiarato Monaco - perchè, anche se può sembrare banale e scontato, sono puteolano e amo la mia città. Perché non credo alle ricette e agli uomini “magici”. Perché ho qualche esperienza, non solo politica, nell'affrontare e risolvere i problemi veri. Perché amo unire e non dividere e perché preferisco lavorare con chi ha competenza e merito. Il programma che presenteremo sarà di pochi punti, poche parole, perché non amo fare il “libro dei sogni”. Il programma si articolerà su due linee: restituire dignità e restituire identità alla comunità. Bisogna risanare le istituzioni e ripristinare le regole partendo dal territorio, puntando sul turismo culturale. Al primo posto c’è la questione ambientale. Questa terra ha già dato e non può più ospitare un’altra discarica. In questa campagna elettorale dobbiamo lottare contro chi vuole sommare solo uomini, senza parlare di programmi. Noi siamo aperti al confronto e al dialogo con le altre forze politiche che vorranno accompagnarci in un progetto semplice e di qualità per cambiare Pozzuoli».
«Siamo uniti a fianco di Filippo Monaco – ha dichiarato Mario Landolfi – in una battaglia difficile. Il mio appello è di unire intorno a questo progetto gli spezzoni moderati del centro destra, in modo tale da non dare la città in mano a persone che già hanno dimostrato di non sapere governare».
«Vogliamo che la nostra lista sia una lista di qualità – ha detto Pina Castiello – ma che con un adeguato programma, faccia gli interessi delle cittadinanza. Parte anche da Pozzuoli il rilancio del Pdl in Campania».
«L’esperienza di questi anni ci permetterà di non commettere altri errori – ha detto Pasquale Giacobbe – sappiamo che la battaglia che abbiamo di fronte è difficile ma non impossibile. Per questo motivo abbiamo puntato su Monaco».
«Sono stati io a convincere Filippo a scendere in campo – ha affermato Luigi Cesaro - è l'unico uomo che poteva tenere unito il nostro partito. E già questo è un grande passo in avanti. Il nostro partito sarà vicino a Filippo ora come in futuro, perché insieme dobbiamo fare un lungo cammino. In merito alle alleanze siamo disponibili al confronto fino all'ultimo giorno possibile. Ho ascoltato le parole del candidato in merito alla situazione della discarica del Castagnaro e, come hanno fatto anche altre istituzioni, prendo l'impegno di riunire entro il mese il Consiglio provinciale e di votare un ordine del giorno contro la discarica».

Filippo Monaco è nato a Pozzuoli, 52 anni, sposato, due figli. È dirigente scolastico del IV Circolo di Quarto "don Lorenzo Milani". Laureato in scienze motorie, è specialista in cinesiologia correttiva ed educativa . Dal 1983 al 1988 è stato consigliere circoscrizionale (I circoscrizione). Dal 1989 al 1999 consigliere comunale. Dal 1997 al 1999 ha ricoperto l'incarico di assessore comunale con deleghe ai lavori pubblici, trasporti, turismo e spettacolo. Dal 2001 al 2002, assessore comunale con le seguenti deleghe: cultura, turismo, spettacolo, e sport. Dal 1999 al 2009 è consigliere consigliere provinciale di Napoli (eletto due volte nel collegio di Pozzuoli, nel 1999 e nel 2004). Nel 2009 ha fondato l'associazione politico-culturale Pozzuoli Futura.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©