Provincia / Area Flegrea

Commenta Stampa

Il comune crea unità di crisi, telefono: 0818551838

Pozzuoli, straripa l’alveo dei Camaldoli: sfollate 36 famiglie a Licola


Pozzuoli, straripa l’alveo dei Camaldoli: sfollate 36 famiglie a Licola
07/11/2011, 12:11

L’Amministrazione puteolana, i tecnici e i dirigenti del Comune, sono impegnati da diverse ore, al fianco dei Vigili del Fuoco e di tutte le Forze dell’Ordine, nelle operazioni di messa in sicurezza di trentasei nuclei familiari, colpiti dal violento nubifragio di oggi che ha causato l’allagamento della piana di Licola, per lo straripamento dell’alveo dei Camaldoli. Il sindaco Agostino Magliulo e l’assessore De Falco hanno seguito le operazioni di sistemazione alloggiativa, presso alcune strutture alberghiere, per tutelare i cittadini vittima del maltempo. Per le prossime ore sono state allertare la Protezione Civile della Regione Campania, la Prefettura e il Consorzio di Bonifica del Bacino inferiore del Volturno, da cui dipende l’alveo dei Camaldoli, la cui esondazione ha provocato l’allagamento. “Invito, come ha fatto anche il Capo della Protezione Civile Gabrielli, alla massima attenzione negli spostamenti in auto- ha affermato il sindaco Magliulo- che vanno effettuati soltanto per necessità. Inoltre chiedo di chiamare prontamente alla sala operativa del Comando dei Vigili Urbani per ogni segnalazione durante queste ore di allerta meteorologica.” Per le prossime 48 ore è stata ordinata la chiusura, in via cautelativa, dell’8 circolo, con sede a Licola. Il sindaco e gli assessori competenti seguono la situazione dal Comune dove sono riuniti con un tavolo permanente. Il numero dell’unità operativa è lo 0818551838

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©