Provincia / Salerno

Commenta Stampa

Presentato a Salerno un sistema di tracciabilità dei flussi delle merci tramite sistemi tag RF Id


Presentato a Salerno un sistema di tracciabilità dei flussi delle merci tramite sistemi tag RF Id
18/04/2012, 10:04

“Oggi, 17 aprile 2012, presso il Circolo Canottieri IRNO di Salerno, è stato presentato il “Dimostratore” del sistema di tracciabilità dei flussi delle merci tramite sistemi tag RF Id applicati sulla motrice e sul semirimorchio. Quella di oggi è stata la prima dimostrazione pratica del Progetto, uno dei più importanti progetti europei, sviluppato in particolare da Italia, Grecia, Slovenia e Spagna), che ha visto ancora una volta il Porto di Salerno protagonista nell’ambito dei collegamenti delle “Autostrade del Mare” (MOS4MOS - Monitoring and Operation Services For Motorways Of the Sea). L’evento, al quale hanno partecipato, tra gli altri, il Comandante della Capitaneria di porto C.V Andrea Agostinelli, il Dirigente della Polizia di Frontiera del Porto dott.ssa Giuliana Postiglione, il Direttore dell’Ufficio delle Dogane di Salerno dott. Giorgio Pugliese, Il Comandante del Nucleo Operativo della Gd F ten. Michele Petrone, l’Ispettore Sergio Marino in rappresentanza della Squadra Nautica della Polizia di Stato, e numerose altre autorità e personalità del settore, ha avuto inizio alle ore 15,00 con i saluti ed il benvenuto da parte del Presidente dell’Autorità Portuale di Salerno, On. avv. Andrea Annunziata. Sono poi intervenuti: il Comandante Domenico Ferraiuolo, nella doppia veste di rappresentante del Gruppo Grimaldi e Amministratore del Terminal SAT (Salerno Auto Terminal), il dott. Guido Arzano, Presidente della Camera di Commercio di Salerno, l’ing. Giulio Capacchione, Information and Technology Manager della Grimaldi Group, il dott. Salvatore Dimauro, PSO (Port Security Officer) dell’Autorità Portuale di Salerno, i quali hanno illustrato i diversi aspetti del progetto e dell’azione pilota. Tale progetto, sviluppato in stretta sinergia con la Grimaldi Group, ha tra i propri obiettivi l’introduzione di un sistema, applicabile anche in altri porti del Mediterraneo, per l’identificazione automatica e la localizzazione di unità rotabili in entrata ed in uscita dai porti e all’imbarco ed allo sbarco dalle navi Ro-Ro. Tutto ciò con straordinari benefici per la sicurezza portuale e per una maggiore efficienza e velocizzazione dei tempi di consegna delle merci, con il conseguente miglioramento della qualità del trasporto marittimo, della tracciabilità dei flussi di traffico e dei relativi controlli. Grazie alla sua flessibilità e modularità, il sistema potrà essere applicato nell’immediato futuro anche ad altre categorie merceologiche quali il traffico Container, le merci deperibili e, perché no, anche ai passeggeri. A conclusione dei lavori, tutti i presenti si sono trasferiti presso il Terminal SAT del Porto di Salerno per la dimostrazione pratica. Il test è avvenuto posizionando il tag RF Id su un semirimorchio: trainato nell’area riservata alla prova, è stato rilevato mediante sistemi di antenne, al passaggio attraverso il gate Via A. Sabatini n. 8 - 84121 Salerno ; tel 089/2588111 - fax 089/251450 d’ingresso e sulla nave ed è stato registrato sull’apposito terminale, senza alcun errore, praticamente in tempo reale. Il “semaforo verde” alla fine della prova, ha sancito il successo del test, salutato da un corale  applauso da parte dei presenti, tutti operatori del settore portuale e dei trasporti, i quali hanno manifestato un notevole interesse e hanno richiesto numerosi chiarimenti, commentando molto positivamente l’iniziativa.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©