Provincia / Napoli

Commenta Stampa

Presentazione alla citta’ di Sant’Anastasia del progetto citizen on line


Presentazione alla citta’ di Sant’Anastasia del progetto citizen on line
17/03/2012, 10:03

Sant’Anastasia – NA - Il progetto denominato Citizen on Line - il comune di Sant’Anastasia è capofila - sarà presentato martedì prossimo 20 marzo, ore 10,00 in Sala Consiliare. Rappresenta una risposta significativa a quelle che sono le esigenze dei comuni sia in termini di innovazione che di disponibilità di servizi nell’ottica dell’E-GOV, in linea con quanto previsto dal bando regionale e dalle strategie Ministeriali.
Il progetto - che ha un valore economico di € 1.056.118,17 - punta ad uno sviluppo concreto dei servizi al cittadino e impresa, sia in termini informativi, sia fornendo una serie di funzioni che faciliteranno il rapporto con la P.A., migliorando anche l’immagine percepita dagli utenti.
Uno degli obiettivi principali è arrivare alla dematerializzazione, sia attraverso la gestione dei procedimenti amministrativi tramite sistemi di work flow, sia con processi di archiviazione dei documenti cartacei e loro graduale eliminazione.
“Come ho più volte detto in passato, modernizzare l’Ente era un obiettivo da coniugare con la rivisitazione della macchina amministrativa – dice il sindaco, Carmine Esposito - per migliorare l’efficienza e dare risposte più tempestive a cittadini e imprese. Questo progetto è molto importante e partecipare martedì prossimo alla presentazione è necessario, per poter costatare come l’Ente si proietta in un futuro più rispondente alle esigenze della società moderna. E’ fuor di dubbio che apriamo una finestra innovativa, con la consapevolezza che il rapporto cittadino-ente potrà essere notevolmente facilitato con l’introduzione di nuovi strumenti che consentono alla stessa organizzazione pubblica di migliorare i meccanismi di controllo dei processi amministrativi interni”.
Il progetto, infatti, intende realizzare un sistema di gestione / conservazione integrato con funzionalità di firma digitale in modo tale da costituire la piattaforma operativa che consentirà la gestione dei documenti dell’Ente in linea con le disposizioni normative sulla dematerializzazione. ( ad esempio: Fogli Famiglia, Delibere, etc.. ) ed inoltre la “Gestione digitalizzata”, basata su un sistema di “flussi documentali ” degli iter dell’Ente facilmente configurabile da parte degli utenti stessi, a tal punto consentire al cittadino di verificare lo stato della propria pratica direttamente attraverso il portale comunale.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©