Provincia / San Giorgio

Commenta Stampa

Presentazione del volume “Una vita in prestito – Come D.I.A. comanda”


Presentazione del volume “Una vita in prestito – Come D.I.A. comanda”
01/07/2011, 12:07

San Giorgio a Cremano, 1 luglio 2011 – Lunedì 4 luglio alle 18 nella biblioteca comunale di villa Bruno sarà presentato il volume “Una vita in prestito - Come D.I.A. comanda” di Francesco Saverio Di Lorenzo, edito da La Ruffa. La manifestazione è organizzata dall’associazione culturale “Enrico Pessina”, presieduta dall’ingegner Mario Testa con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale.

Il libro racconta dell’ingresso di un giovane poliziotto nella Direzione Investigativa Antimafia, la vita difficile e pericolosa di chi fa parte di quella struttura, la normalità stravolta, gli spazi privati azzerati: colloqui investigativi con mafiosi, ’ndranghetisti e camorristi; il coraggio, la rabbia e le delusioni; l’intreccio con storie di passioni e tradimenti. E la donna del boss che si innamora dell’uomo di legge, tra complicazioni professionali e umane reazioni. “Una vita in prestito – Come D.I.A. comanda” è il sorprendente romanzo d’esordio di Francesco Saverio Di Lorenzo per Laruffa Editore.

Storie di Stato viste da “dentro”. Un racconto che inizia dai sogni ed esplode nella realtà di un’esistenza che non concede sconti e, anzi, chiede un prezzo altissimo, discutendo delle difficoltà di un servitore dello Stato impegnato in prima linea contro ogni forma di illegalità, ma anche vittima di discriminazioni perpetrate all’interno del mondo istituzionale. Francesco Saverio Di Lorenzo, di origini calabresi, presta servizio nella D.I.A. Strenuo sostenitore della meritocrazia, si definisce un indipendente sano, animale raro e per tale motivo cacciato dai predatori.

Presenteranno il volume il professor Pasquale D’Errico ed il professor Fabio Verna. Interverranno il sindaco Mimmo Giorgiano, l’onorevole Bruno Cesario, sottosegretario di Stato all’Economia, il consigliere comunale di Napoli Antonio Borriello. La cittadinanza è invitata a partecipare.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©