Provincia / San Giorgio

Commenta Stampa

Prevenzione e cura del tumore al seno: un convegno in villa Bruno


Prevenzione e cura del tumore al seno: un convegno in villa Bruno
17/10/2011, 10:10

San Giorgio a Cremano, 17 ottobre 2011 – L’associazione Gunaikè, con il patrocinio della Città di San Giorgio a Cremano e dell’Asl Napoli 3 Sud, organizza il prossimo convegno dal titolo “Ripercepiamo l’armonia di noi stessi attraverso la prevenzione e la cura” che si terrà il 21 ottobre alle 16 presso la fonderia Righetti di villa Bruno. L’invito è rivolto a tutti i cittadini di San Giorgio a Cremano e dei Comuni limitrofi. Interverranno il direttore del distretto 54 dell’Asl Na 3 Sud, Salvatore Langella, il sindaco di San Giorgio a Cremano Mimmo Giorgiano, il vicesindaco Giorgio Zinno e vari esponenti del settore sanitario.



Gli esperti si alterneranno nell’esposizione di vari elaborati, servendosi di supporti audiovisivi: dopo una breve introduzione della presidente dell’associazione, Rossella De Simone, aprirà il convegno Pasquale Maddaluno, responsabile del Centro di Senologia dell’Asl Na3 Sud, distretto 54, con una relazione dal titolo: ”La prevenzione e la cura in oncologia: i nuovi orientamenti”, discutendo sull’importanza dei controlli senologici periodici come arma di prevenzione alla malattia e delle nuove prospettive di cura; seguirà Luigi Scognamiglio, responsabile del Presidio Ospedaliero “Ascalesi” (Asl Na1), con una relazione che tratterà l’importanza del raggiungimento dell’equilibrio psico-fisico per l’individuo; ancora, l’intervento delle psicologhe, Patrizia Cozzolino, Francesca Siciliano, Rosaria Andolfo, con tre brevi relazioni riguardanti la possibilità di ricontattare se stessi attraverso un viaggio tra i cinque sensi e, in conclusione, la Lucia Di Miscio con una relazione dal titolo: “Qual è il tuo senso a tavola?” illustrerà ai partecipanti come ognuno di noi prediliga un senso piuttosto che un altro nella scelta dei cibi. Infine, si cercherà di dar vita a un dibattito sui temi affrontati lasciando agli uditori la possibilità di condividere impressioni e riflessioni.



A moderare il convegno la Rosaria Pannico con la partecipazione nella fase iniziale degli attori Alessandro Casola ed Ivana D’Alisa che reciteranno una scena della commedia ‘A Munnezza scritta da Alessandro Casola, la commedia già premiata con un attestato di merito al Premio Massimo Troisi, proprio a San Giorgio a Cremano nell’edizione del 2011, ospite del Premio Legalità a San Sebastiano al Vesuvio e onorata dagli auguri del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano .



Inoltre sarà possibile ammirare due sculture dell’ artista Enrica Sansone e due tele del artista Mario Varotto che da ospiti hanno voluto generosamente prestare all’evento. Gunaikè si augura, come negli anni precedenti, di poter contare su una cospicua partecipazione, perché "informare significa mettere le persone in condizioni migliori per difendersi dal cancro".


L’Associazione Gunaikè (dal greco “donna”) è un’Associazione di volontariato, attiva dall’anno 2003 sul territorio di San Giorgio a Cremano, si batte da tempo per la divulgazione della cultura della prevenzione, in particolare della prevenzione dei tumori al seno. Nasce grazie alla sinergia tra un gruppo di esperti: medici, psicologi e biologi che hanno come scopo quello di divulgare l’importanza di una prevenzione a 360 gradi, attraverso una corretta alimentazione, visite di controllo e uno stile di vita sano. Inoltre, l’impegno in questi anni è stato volto alla costruzione di una rete d’aiuto per supportare tutte quelle donne che si trovavano a vivere la terribile esperienza della malattia, in particolare le pazienti del dottor Pasquale Maddaluno, responsabile del Centro di Senologia dell’Asl Na3 Sud, distretto 54.



Nelle donne stesse c’è la profonda convinzione che si possa superare la paura della malattia grazie alla solidarietà, al supporto psicologico e al reciproco sostegno, tentando talvolta di colmare carenze strutturali e territoriali. Gli obiettivi dell’associazione possono essere così sintetizzati: diffondere l’informazione sulla prevenzione oncologica, supportare la donna dal punto di vista medico e psicologico, organizzare iniziative pubbliche e porsi come tramite con le Istituzioni sanitarie.



L’associazione ha individuato come punto di aggregazione la sede in villa Bruno, ritagliandosi uno spazio settimanale presso il Forum delle Libere Associazioni, per incontrarsi, discutere e creare anche momenti “più leggeri” dove condividere interessi e passioni che vanno dalla cucina al cinema. Negli anni, numerose sono state le iniziative dell’associazione: percorsi e laboratori a tema pratico-esperienziale sulla ricerca del senso di sé e sull’attivazione della capacità di resilienza; videoforum seguiti da dibattiti; percorsi di informazione sulla corretta alimentazione e una serie di convegni sui temi della prevenzione oncologica.





Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©