Provincia / Napoli

Commenta Stampa

Primarie. 200 Imprenditori e commercianti napoletani si schierano per Sorbillo


Primarie. 200 Imprenditori e commercianti napoletani si schierano per Sorbillo
18/01/2011, 13:01

Napoli, 18 gennaio 2011 - Dalla gelateria La Scimmia al Bar Mexico passando per il Caffè del Professore e Rosati, dalla pizzeria Starita a quella del Presidente, De Matteo fino alla Trattoria Medina oltre 200 imprenditori e commercianti hanno firmato l' appello per Gino Sorbillo Sindaco.
Gioiellerie, farmacie, sartorie, macellerie, calzaturifici, ferramente, alimentari, fiorai, tabaccherie, salumerie, lavanderie anche una impresa di pompe funebri tutti in fila per sostenere il giovane pizzaiolo imprenditore di Via dei Tribunali.
In prima linea anche locali notturni come il 66 e ancora il Ciottolo, lo Chalet Ciro, Bellavia, il maestro pastoraio Ferrigno, il risorante Nenè.
"E' un pezzo di Napoli che spesso non è rappresentata da nessuno a livello istituzionale - spiega uno dei sottoscrittori il Presidente dei Pizzaioli napoletani Sergio Miccù - e che questa volta ha scelto di schierarsi per avere una persona che possa dargli voce concreta e fattiva".
"Anche altri 50 professionisti napoletani - spiega il commissario regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli - tra avvocati, medici, commercialisti e professori tra cui l' Avv. Marina Curcio hanno firmato per Sorbillo. C'è una Napoli sotterranea che comincia a riemergere".
Mercoledì alle 12 Gino Sorbillo guiderà un corteo che partirà dai Tribunali proprio all' altezza della sua pizzeria per chiedere più sicurezza e attenzione per il centro storico.

Commenta Stampa
di redazione
Riproduzione riservata ©