Provincia / Caserta

Commenta Stampa

Illustrate in conferenza le ragioni della sua candidatura

Primarie del Pd in Campania, Vaccaro stamani a Caserta

Presentata anche la petizione per far rimuovere Vetrella

.

Primarie del Pd in Campania, Vaccaro stamani a Caserta
04/02/2014, 16:00

CASERTA - Ha scelto una nota libreria di Caserta, sul centralissimo corso Trieste, per incontrare i rappresentanti della stampa e fare il punto della situazione in vista delle primarie per l’elezione del segretario regionale del Partito Democratico, in programma per domenica 16 febbraio prossimo. Stiamo parlando dell’onorevole Guglielmo Vaccaro, che è uno dei tre candidati alla segreteria, accolto, tra gli altri, dall’ex parlamentare Stefano Graziano, oggi consulente del premier Enrico Letta, e dalla dirigente provinciale Camilla Sgambato. Nel corso della conferenza stampa, Vaccaro ha illustrato, nei dettagli, i contenuti della petizione popolare mirante a raccogliere un milione di firme, da consegnare successivamente al presidente della giunta regionale Stefano Caldoro, “per chiedergli la rimozione dell’assessore Sergio Vetrella, responsabile dello sfascio dei trasporti in Campania”. Ovviamente quella di stamani è stata anche l’occasione per spiegare le ragioni della sua candidatura alle Primarie per l’elezione del segretario regionale del Partito Democratico della Campania. Intanto, la commissione regionale per il congresso ha effettuato il sorteggio che ha stabilito l’ordine dei candidati sulle schede elettorali per le primarie. E’ il seguente: Assunta Tartaglione, Gugliemo Vaccaro e Michele Grimaldi. Inoltre, come stabilito dal regolamento nazionale, i tre candidati hanno accettato di svolgere direttamente le primarie aperte il 16 febbraio, evitando il passaggio intermedio nei circoli con le convenzioni. “Stiamo lavorando affinché ci sia più partecipazione possibile e che tutte le operazioni siano svolte nel massimo della trasparenza. E’ un lavoro impegnativo che richiederà uno sforzo dei nostri militati ed elettori, ma credo sarà una bella festa della partecipazione”. A dichiararlo è Francesco Dinacci, presidente della commissione regionale per il congresso del Pd.

Commenta Stampa
di Emilio di Cioccio
Riproduzione riservata ©