Provincia / Caserta

Commenta Stampa

Il 20 dicembre la presentazione dell'album di Maria Massa

Principium, serata-evento al Teatro Comunale di Caserta

Conferenza stampa con il maestro Francesco Oliviero

.

Principium, serata-evento al Teatro Comunale di Caserta
17/12/2012, 12:13

CASERTA - Un'esperienza emotiva unica nel suo genere. Un viaggio mistico. Un sogno infinito. Un'opera musicale singolare. In una sola parola “Principium”, ovvero l'album di esordio di Maria Massa, cantante e compositrice casertana. Album che sarà presentato, ufficialmente, nel corso di una serata-evento, patrocinata dall'amministrazione comunale di Caserta, in programma per il 20 dicembre prossimo, con inizio alle 19.30, al Teatro Comunale di Caserta; serata-evento che, peraltro, l'amministrazione comunale ha voluto fortemente inserire nel cartellone dei propri eventi di Natale. “Principium” è un lavoro di sintesi del percorso musicale dell’artista: racchiude in sè musica celtica sinfonica, con influenze arabe e richiami alle sonorità della lingua madre, ovvero il latino. Gli arrangiamenti sinfonici ed orchestrali, curati dal maestro Francesco Oliviero, anche lui casertano, rendono le musiche di Maria Massa una vera e propria opera senza tempo, un lavoro dalle sonorità ed atmosfere che trasportano l’ascoltatore attraverso un percorso emotivo interiore. “Principum” è di fatto un viaggio, un inizio di un percorso attraverso la memoria e le profonde risonanze dell’anima, una partenza verso l’inedito. Il viaggio ha inizio dalla prima traccia dell’album, che prende il titolo dall’album stesso, Principium,  in cui affiora sensibilmente il tema predominante dell’opera. L’arrivo ed il termine di questo viaggio, ricco di sensuali ed ammalianti sfumature ed emozioni, è nell’ultima traccia dell’album, Adventus, l’avvento, l’arrivo. Con intensa sensibilità musicale e grande carica umana, Maria e i suoi musicisti incanteranno il pubblico presente in sala con tenui voli di allegra fantasia, che si trasformano, spesso inaspettatamente, in momenti di profonda intensità. E’ un percorso musicale finemente sfaccettato che porta l’ascoltatore ad immergersi in ambientazioni tipicamente mediterranee, con sfumature nordiche ed arabe al tempo stesso. L’album, nella sua totalità, è una felice ed interessante fusione Iberno-Mediterranea. Caratteristica originale dei brani dell’artista è l’uso della lingua inglese affiancata ad incisi in lingua latina che riecheggiano come ritornelli di ballate celtiche.

Commenta Stampa
di Emilio di Cioccio
Riproduzione riservata ©