Provincia / Nola

Commenta Stampa

Programma straordinario per la pulizia delle catidoie


Programma straordinario per la pulizia delle catidoie
06/08/2010, 16:08

Un programma straordinario per la pulizia delle catidoie è quello promosso e lanciato dall’amministrazione comunale, in particolare dal Settore Ambiente diretto dal dirigente Felice Maggio.

Il piano, già appaltato alla fine di giugno, partirà nei prossimi giorni ed interesserà circa tremila catidoie, ovvero, la quasi totalità di quelle presenti sul territorio comunale. Si tratta, a tal proposito, di un programma di grande importanza ed urgenza, funzionale ad assicurare la giusta sicurezza alla città, agendo in netto anticipo rispetto alla stagione delle grandi piogge.

“Purtroppo la natura non è prevedibile ed il forte temporale dei giorni scorsi è sopraggiunto prima che si avviasse questo programma specifico, già in cantiere da tempo – ha sottolineato l’Assessore all’Ambiente Giuseppe Esposito –. Va sottolineato che negli anni scorsi la competenza della pulizia delle caditoie era in capo alla società Campania Felix, mentre con il nuovo contratto la stessa è passata nella sfera di competenza dell’ente comune. Proprio per questo il dirigente di settore, il dott. Felice Maggio, ha deciso di concerto con l’Assessorato di competenza, retto dal sottoscritto, di intervenire sulle caditoie, che è notorio, non versano in buone condizioni”.

“Ho fortemente voluto che il servizio relativo alla pulizia ed alla sostituzione delle caditoie venisse espletato da quest’Amministrazione e non più dalla società Campania Felix, come da precedente contratto in essere fino al 31 dicembre 2009 – ha affermato il Dirigente di Settore Felice Maggio –. Quindi, dopo l’approvazione del bilancio comunale avvenuta il 28 aprile 2010 ho indetto apposita gara ed ho provveduto ad aggiudicare tale servizio alla società ecologia Espositivo di Volla con determina del 26 luglio 2010 e quindi, quattro giorni prima del nubifragio. A giorni, avrà inizio il programma di interventi che sarà reso noto alla cittadinanza a mezzo di manifesti murari e pubblicazione sul sito Comune, in modo da consentire a tutti di verificare in merito alla concretezza degli interventi”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©