Provincia / Area Flegrea

Commenta Stampa

Il sodalizio si incontrerà nella giornata di sabato

Prosegue la battaglia del Comitato "Spiagge beni comuni"

Arriva il vademecum per la legalità per gli arenili flegrei

Prosegue la battaglia del Comitato 'Spiagge beni comuni'
25/07/2011, 12:07

BACOLI (NA) - Continua la mobilitazione del comitato “Spiagge beni comuni – area flegrea”. Stamattina, nonostante la pioggia, cittadini associazioni e comitati si sono riuniti in assemblea fuori ai cortili del municipio di Bacoli, per dare continuità alla protesta, che vede come tema centrale il mare quale “bene comune” e il diritto al libero accesso sulle spiagge. Molti gli interventi che si sono susseguiti, dall'illustrazione dei diritti e delle norme da rispettare per i gestori delle spiagge alle esperienze di “negazione dell'accesso” che ogni singolo cittadino ha vissuto. La protesta continua e gli organizzatori hanno già programmato una prossima iniziativa per sabato prossimo, alle ore 10.00, presso la villa comunale di Bacoli. Il comitato ha anche preparato un “vademecum per la legalità” da distribuire a cittadini e gestori dei lidi di tutta la zona flegrea.
Obbligo di pulire l'arenile, obbligo di rispettare i 5 metri di distanza dalla battigia, Obbligo di garantire il libero e gratuito ingresso, abbattere qualunque barriera architettonica per permettere l’accesso e la fruizione a tutti/e ed il 20% della spiaggia deve essere libero. Queste le richieste del comitato, che annuncia una forte battaglia “contro chi non rispetta le leggi e continua la propria attività nell'illegalità in materia di accessibilità, occupazione dei suoi e delle condizioni di lavoro per i propri dipendenti ”. Per sabato prossimo, quindi, il comitato e i cittadini si rincontreranno di nuovo per riorganizzarsi e dare prosieguo ad una mobilitazione che vede sempre più adesioni.

Commenta Stampa
di Tiziana Casciaro
Riproduzione riservata ©