Provincia / Area Flegrea

Commenta Stampa

Proteste e mobilitazioni: "No alla discarica a Quarto"

Biondi: "Viviamo già in una piana con aria stagnante"

Proteste e mobilitazioni: 'No alla discarica a Quarto'
14/01/2011, 10:01

QUARTO (NA) - Da giorni nella cittadina flegrea si respira una forte apprensione per la notizia, secondo la quale il presidente della Provincia di Napoli, Luigi Cesaro, avrebbe individuato a Quarto la zona nella quale realizzare una nuova discarica al servizio della città di Napoli e della zona dei Campi Flegrei. In un primo momento il sindaco di Quarto, Sauro Secone, ha espresso il suo «vivo stupore» e la «profonda e totale contrarietà ad una ipotesi del genere», chiedendo al presidente Cesaro di smentire ufficialmente questa voce. A rincarare la dose ci pensa adesso anche l’assessore all’Ambiente, Vincenzo Biondi. «I nostri concittadini sono allarmati da questa voce che è circolata nelle ultime ore e noi siamo nettamente contrari a questa soluzione – sottolinea l’assessore Vincenzo Biondi – Centinaia di cittadini si sono recati al Comune e ci hanno chiesto spiegazioni su questa vicenda, chiedendoci di esprimere la nostra netta contrarietà alla ipotesi. Come ha avuto modo di chiarire anche il sindaco Secone, tutto ciò è folle, per molti motivi, a cominciare dalla circostanza che il nostro è un territorio martoriato, che per anni ha visto trasformare le cave di via Spinelli in una discarica dove si è sversato di tutto, al punto che la magistratura ha messo sotto sequestro parte di quegli invasi, ipotizzando anche lo sversamento di rifiuti tossici e nocivi. Per non parlare, poi, delle conseguenze negative che ha dovuto subire la nostra cittadinanza dall’uso trentennale della discarica dei Pisani, al confine con Quarto. Viviamo in una piana con aria stagnante, che non potrebbe sopportare la presenza di un sito per lo smaltimento dei rifiuti». Intanto incalzano le proteste dei cittadini, caldeggiate da associazioni di volontariato e  da parrocchie.

Commenta Stampa
di Tiziana Casciaro
Riproduzione riservata ©