Provincia / Napoli

Commenta Stampa

Province, Napoli; “il presidente Pentangelo scrive a Napolitano”


Province, Napoli; “il presidente Pentangelo scrive a Napolitano”
10/11/2012, 12:03

“Ho chiesto al Presidente Napolitano di promuovere una sua azione verso il Governo centrale per l’apertura di un tavolo sul caso ‘Provincia di Napoli’. Tutto il lavoro virtuoso compiuto nei tre anni di presidenza Cesaro rischia di essere cancellato da norme inique e penalizzanti”.

Lo ha detto stamane il presidente f.f. della Provincia diNapoli, AntonioPentangelo, che ha comunicato di aver inviato ieri al Capo dello Stato una lettera in cui si evidenziano la drammaticità e l’urgenza di alcuni temi per la vita dell’area metropolitana partenopea a seguito delle misure di spending review adottate dal Governo.

“I recenti tagli – è scritto nella missiva - ci hanno colpito in maniera massiccia e sproporzionata rispetto alle altre analoghe realtà del Paese, e rischiano di portare l’intera area provinciale verso forti squilibri sociali, che potrebbero essere terreno di coltura per pericolosi momenti di destabilizzazione”.

La Provincia di Napoli  ha subito tagli per circa 46 milioni di euro a fronte dei circa 28 stabiliti per Roma ed addirittura dei 19 per Milano. Cifre che verranno proporzionalmente raddoppiate nel 2013: 92 milioni per la Provincia di Napoli contro i 56 di Roma ed i 38 di Milano.

“Questi paradossi – continua la lettera a Napolitano - per noi e per la comunità che rappresentiamo, sono decisamente inspiegabili ed inaccettabili. Rasentiamo l’assurdo anche perché, pur non avendo un euro di indebitamento, anzi vantando circa 700 milioni di crediti nei confronti dello Stato, non possiamo far fronte  alle misure di spending review decretate senza sforare il patto di stabilità”.

Nel suo appello al Capo dello Stato, Antonio Pentangelo ha anche chiesto al Presidente Napolitano un incontro in occasione della sua prossima visita a Napoli. 

“Lei a giorni – dice il presidente della Provincia di Napoli - verrà in Città per incontrare due Capi di Stato stranieri, ma anche per salutare i giovani napoletani, che rappresentano il nostro investimento per il futuro. A loro vogliamo assicurare strutture scolastiche credibili, servizi ambientali efficienti, assi viari percorribili e sicuri. Tutto ciò è in pericolo, non per incapacità gestionale o per una colpevole politica di sprechi, ma per assenza di scelte equilibrate. Sono a Sua completa disposizione per essere ricevuto, a Roma o a Napoli durante la Sua prossima visita, qualora ritenesse di voler esser informato ancor più nei dettagli sulle vicende espresse”.

Il presidente Antonio Pentangelo, che in questi giorni sta avendo serrati incontri con tutti i rappresentanti delle forze politiche presenti in Consiglio provinciale, con le OO.SS. del territorio e con i funzionari dell’amministrazione, informa che a brevissima scadenza sicuramente convocherà una conferenza stampa per illustrare il quadro della situazione che si sta delineando e le misure che inevitabilmente dovranno essere adottate nell’immediato e per il 2013. 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©