Provincia / Napoli

Commenta Stampa

Provincia: Pace (IDV) è in atto corsa alle poltrone


Provincia: Pace (IDV) è in atto corsa alle poltrone
11/07/2010, 12:07

“Le dimissioni di Ferrara e Palumbo, assessori in quota Udc nella giunta Cesaro rappresentano la prova provata che e’ in atto nella maggioranza di palazzo Matteotti una lotta fratricida per accaparrarsi una poltrona”.
Lo afferma Maria Caterina Pace, capogruppo di Italia dei Valori alla Provincia di Napoli, che aggiunge:
“Altro che eliminazione delle province, come il Pdl aveva promesso in campagna elettorale. Qui sono in ballo altre segreterie, altre nomine, altre auto blu, altro sperpero di denaro pubblico, in un momento cosi’ drammatico per l’economia e l’occupazione. E l’Udc, invece di criticare le tre nuove nomine di Cesaro, protesta uscendo dalla giunta perche’ ne rivendica una quarta!”
“Inoltre, nell’ambito di questo rimpasto apprendiamo con stupore che il nuovo assessore alle Politiche giovanili e alla Cooperazione internazionale, l’ex meteorina Giovanna Del Giudice, che non si sa quale esperienza possa vantare, se si escludono i circoli “Silvio ci manchi”, la bocciatura alle ultime regionali, e la lista di 'veline' da candidare alle elezioni europee, prima delle celebri polemiche sulle candidature, ha avuto anche la delega alle Pari opportunita’. Fino ad oggi questa delega era assolta dall’assessore Marilu’ Galdieri, con cui era cominciato un lavoro di proficua collaborazione su progetti di importanza fondamentale e con cui la commissione specifica alle Pari Opportunita’ della Provincia, aveva già fatto un piano di lavoro. Era proprio necessario sottrarre una delega ad un assessore di così elevato spessore e di già comprovata validita’ e per di più a lavori inoltrati per inanellare la “new entry” di un ulteriore compito e poi così delicato?”, continua l’esponente di Idv, che conclude:
“Sono tutti tasselli che non possono che alimentare ulteriori polemiche, e’ un modo di procedere inconcepibile, una vergogna inaudita, una tracotanza inaccettabile che scava sempre di piu’ il solco tra la politica ed i cittadini”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©