Provincia / Napoli

Commenta Stampa

Qualiano, avviata un'altra procedura rescissoria


Qualiano, avviata un'altra procedura rescissoria
25/10/2013, 13:07

QUALIANO - “Abbiamo un solo metro ed una sola misura. Chi risulta affidatario di un lavoro deve portarlo a termine e non bloccare i servizi agli utenti. Se ravvisiamo ritardi e negligenze avviamo le procedure previste per legge. Lo abbiamo fatto per la via di Candida, che dopo un anno di stasi è stata completata in un mese e lo faremo per le epigrafi al Cimitero”. Ludovico De Luca, sindaco di Qualiano, commenta il provvedimento avviato dall’Amministrazione Comunale, che ha attivato la procedura per la rescissione contrattuale con la ditta affidataria dei lavori  di “SCRITTURAZIONE DI EPIGRAFI ED ELEMENTI ORNAMENTALI ai loculi del  BLOCCO B e BLOCCO D + E del Cimitero Comunale”.
La procedura per la rescissione si è resa necessaria, per notevole ritardo sull’esecuzione dei lavori nonché  negligenza da parte dell’appaltatore nominato dall’Amministrazione, che ha preceduto quella attuale. Ad oggi, infatti, nonostante i lavori abbiano avuto inizio con riserva di legge, in data 25/06/2013, risultano ultimati solo n.50 loculi sul totale complessivo contrattuale di n.468 nicchie.  Nonostante i numerosi solleciti verbali e scritti avanzati dall’Amministrazione attraverso gli uffici preposti, attualmente ancora non è possibile capire quando i lavori riprenderanno.  
Stiamo lavorando seriamente per rendere il Camposanto accogliente e degno così come deve presentarsi un luogo deputato ad essere dimora dell’ultimo riposo.- sottolinea Venturino Cerqua, assessore con delega al Cimitero- Paradossalmente il Cimitero è un luogo dove chi entra va alla ricerca del conforto e della pace  anche da vivo. Quindi, chi va a trovare i propri cari, deve avere la possibilità di rilassarsi nello spirito sentendo, che intorno a lui vi è decoro, silenzio e tranquillità”.
Per questo motivo da un po’ di tempo sono state avviate una serie di attività di ripristino del Cimitero e dei servizi alla cittadinanza anche mettendo mano all’ossario, in cui anni fa si era consumato un incendio.
Sempre nel solco dei servizi da fornire, quindi, lo scorso 15 Ottobre 2013, è stato dato un ultimatum alla ditta MEDIAPPALTI srl affidataria delle “epigrafe”,  di riprendere i lavori entro il termine perentorio di 15 giorni ed ultimare i lavori così come previsto dal crono programma, che prevedeva l’ultimazione di n.110 loculi entro ottobre. Nello stesso tempo la ditta dovrà anche fornire n.4 scale a palchetto in alluminio così come previsto e stabilito dal capitolato di appalto e la cui fornitura è stata sollecitata non ultimo il 12/09/2013 con nota prot. 9363. Se oltre il termine dei 15gg la ditta dovesse risultare ancora inadempiente, il Comune di Qualiano procederà nei modi e nei termini di legge alla risoluzione del contratto di appalto.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©