Provincia / Napoli

Commenta Stampa

Qualiano, la “Santa Chiara” accoglie la scuola dell'infanzia ed il centro anziani


Qualiano, la “Santa Chiara” accoglie la scuola dell'infanzia ed il centro anziani
23/09/2013, 14:25

QUALIANO - “Con questo provvedimento da “buon padre di famiglia”, il Comune risparmierà circa 70 mila euro all’anno, che potranno essere investiti in altre iniziative a favore della comunità qualianese”. Il sindaco Ludovico De Luca, commenta la delibera di Giunta, che dispone la dismissione del fitto dei locali dove attualmente è ubicata la scuola dell’infanzia del “3° Circolo Didattico” e dei locali dove si tengono le attività del Centro sociale Anziani.
L’atto deliberativo si concretizza a seguito di quanto disposto dalla legge 135/2012 recante “conversione, con modificazioni, del decreto legge n.95/2012: “Disposizione urgente per la revisione della spesa pubblica” ed in particolare l’art. 3 e 4 che contempla il contenimento della spesa pubblica riferita ai contratti di locazione aventi ad oggetto immobili ad uso istituzionale.
Abbiamo tenuto conto che i locali pur accogliendo alunni e personale scolastico, sono inadeguati e privi delle necessarie certificazioni per lo scopo a cui sono adibiti. – ricorda il Sindaco di Qualiano- Devo ringraziare la Dirigente della Santa Chiara che ha compreso l’importanza del nostro progetto dando la sua disponibilità alla realizzazione”.  
Dunque, attualmente alla scuola “Santa Chiara”, sono presenti dei locali inutilizzati, che verranno adeguati nel minor tempo possibile, per ospitare la sette classi di scuola dell’infanzia, che attualmente sono dislocate in un edificio privato. Il progetto prevede la realizzazione di un ingresso separato fornito di pensilina e l’accesso riservato permetterà l’ingresso alla scuola dell’infanzia, che avrà le necessarie aule, i servizi igienici ed i laboratori, per la pratica.
Vista l’ampiezza dei locali seminterrati a disposizione ed inutilizzati, il Comune intende trasferire in uno spazio anche il “Centro Sociale Anziani” attualmente ubicato presso un immobile locato in viale dei Cedri. Al fine di tutelare anziani e minori anche, per il Centro Sociale il Comune realizzerà un ingresso indipendente in modo, che ambo i soggetti, pur utilizzando lo stesso corpo di struttura, non condividano nemmeno gli spazi di transito.  Il Comune si impegna a trasferire in tempi brevi, in altra struttura, il Centro Sociale Anziani in modo che tutti i locali possano poi essere nelle disponibilità della Direzione del “3° Circolo Didattico”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©