Provincia / Napoli

Commenta Stampa

Qualiano, raccolta ingombranti e RAEE un successo


Qualiano, raccolta ingombranti e RAEE un successo
02/09/2013, 12:39

QUALIANO - Uno scarrabile è già pieno di ingombranti, mentre sono quasi colmi gli altri due, per accogliere elettrodomestici e materiale elettrico che va sotto la sigla RAEE. Son bastate appena due mattinate dall’inizio del servizio offerto ed in tanti si sono affollati in villa comunale, per conferire ingombranti e materiali dismessi, che avevano accumulato in cantine e garage.
“Questo primo risultato, ci conferma quanto il servizio fosse necessario. Plaudo alla civiltà dei nostri residenti, che hanno custodito nelle loro abitazioni i materiali che, invece,  altri hanno abbandonato, per strada. – sottolinea il sindaco De Luca- Mi auguro che a conferire gli ingombranti siano stati tutti cittadini qualianesi, per i quali il servizio è a costo zero, perché tutte le  spese per garantire questa offerta sono a carico del Comune”. L’Ente di Piazza del Popolo, infatti, paga solo 160€, per ogni tonnellata di materiale raccolto nella mini-isola ecologia ed il costo è comprensivo di tutto. Il servizio porta anche un notevole risparmio, per le casse comunali in confronto all’importo sborsato in precedenza ovvero: 165€ a tonnellata a cui occorreva aggiungere i costi di carburante e personale, per trasportare i materiali raccolti nella sede scelta.
“Ci auguriamo che tutta la politica del risparmio oculato, che stiamo mettendo in atto, in futuro, possa produrre risparmi anche ai residenti. –auspica il Primo Cittadino- Al momento stiamo facendo una ricognizione, per il taglio degli sprechi come questo”.
Va ricordato che in Villa comunale, giovedì mattina, sono stati posizionati tre scarrabili, per dare la possibilità ai residenti di Qualiano di dismettere i propri ingombranti e apparecchiature elettroniche, in modo “normale” evitando l’abbandono selvaggio, i cui la cittadina è vittima con gravi danni al decoro ed all’ambiente.  Uno scarrabile è dedicato ad accogliere tutti gli elettrodomestici piccoli e grandi (frigoriferi, lavatrici, congelatori, lavastoviglie, frullatori, etc),un altro ai bancali di legno e all’arredo casalingo (materassi, mobili, divani, sedie, divani, lavandini inox, etc). Il terzo contenitore è destinato al recupero dei materiali  elettronici come tv, lettori, pc, stampanti,tastiere, monitor, etc).
Nel Centro di Raccolta, vi è un “tutor” della Ecosistem, l’azienda che sta svolgendo il servizio, che dal lunedì al sabato, dalle ore 08.00 alle 14.00, aiuta gli utenti a conferire in modo giusto i propri ingombranti.  Dopo tre settimane, il “tutor” lascerà il compito ad un dipendente della Multiservizi.
Intanto sempre a proposito di qualità dell’Ambiente, per domani, 3 settembre alle ore  18.30,  Sindaco e Consiglieri  si ritroveranno nella sala consiliare della Casa comunale,  per discutere di un argomento di vitale importanza,  per tutto il territorio: la realizzazione del termo distruttore nella vicina Giugliano, ma praticamente nel territorio di Qualiano.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©