Provincia / Area Flegrea

Commenta Stampa

Nessun impegno economico per il Comune quartese

Quarto aderisce al progetto "I Miti dei Campi Flegrei"

Saranno restaurati il Mausoleo Spinelli e la Necropoli

Quarto aderisce al progetto 'I Miti dei Campi Flegrei'
21/09/2011, 11:09

QUARTO (NA) - Con la delibera n. 138 il Comune di Quarto ha aderito, nella giornata del 14 luglio, al progetto culturale “I Miti dei Campi Flegrei”. Il programma, sorto per realizzare un itinerario tra i siti archeologici minori presenti sul territorio dei Campi Ardenti e per valorizzare l’immagine turistica della nostra zona sia a livello nazionale che internazionale, vedrà come sfondo le città di Pozzuoli (Tempio di Nettuno, Anfiteatro Pio, Necropoli Romana e Rione Terra), Bacoli (Piscina Mirabilis, Centro Camerelle e Tomba Agrippina, Grotta della Dragonara) e Quarto (Necropoli di via Brindisi, Montagna Spaccata e Mausoleo Spinelli). “Le origini comuni, i siti archeologici, il percorso culturale, l’ambiente socio-economico e la condivisione di aree omogenee, oltre al bisogno di dotare il territorio di un’iniziativa caratterizzante, sono le principali motivazioni che legano sinergicamente le amministrazioni comunali di Pozzuoli, Bacoli e Quarto aderenti al progetto I Miti dei Campi Flegrei – recita il protocollo d’intesa sottoscritto dai comuni flegrei - L’obiettivo dell’evento è costituire un circuito turistico fortemente connotato sotto il profilo tematico – tipologico in modo da originare percorsi e itinerari che possano essere rilevanti per lo sviluppo di processi economici produttivi e culturali del territorio e consentire dunque all’area flegrea di costituire un’offerta turistica integrata”. I turisti, organizzati in gruppi di massimo 20 persone, avranno una “guida di eccezione” scelta tra Omero, Virgilio, Dante e Goethe, che racconterà il sito culturale appositamente allestito con scenografie, figuranti e suoni.
L’organizzazione esecutiva avrà inizio nel mese di ottobre: si partirà dall’affidamento della gara per la promozione e la gestione dell’evento sino ad arrivare alla sottoscrizione dell’accordo con la Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesistici della Regione Campania per la riqualificazione e l’utilizzo dei siti culturali interessati dalla manifestazione. La kermesse, che si svolgerà durante i quattro fine settimana del mese di aprile, trasformerà Quarto nella location di “Gusto Antico”, una manifestazione che trasporterà il visitatore alla scoperta delle abitudini alimentari dell’antica Roma. Sfondo di tale evento, a cura dell’Accademia delle Belle Arti di Napoli, saranno sia la Necropoli di via Brindisi che la villa comunale di Quarto, intitolata a papa Giovanni Paolo II.
Il finanziamento richiesto alla Regione per la realizzazione dell’evento è di 498 mila euro, mentre il costo totale del progetto è di 831.600,00 euro; non è previsto, invece, alcun impegno economico a carico del bilancio del Comune di Quarto. Nelle voci di spesa del protocollo d’intesa sono previsti gli interventi di ripristino per il Mausoleo Spinelli e la Necropoli di via Brindisi; il costo per tale opera di ristrutturazione è di 50 mila euro.

Commenta Stampa
di Tiziana Casciaro
Riproduzione riservata ©