Provincia / Area Flegrea

Commenta Stampa

Scuola, chiesa e Comune in campo per solidarietà

Quarto, "Adotta un pasto. E' Natale tutto l'anno"

Il sindaco: "Vogliamo aiutare le famiglie indigenti"

Quarto, 'Adotta un pasto. E' Natale tutto l'anno'
19/12/2011, 13:12

QUARTO (NA) - A giorni prenderà il via nella città di Quarto il progetto di beneficenza “Un pasto caldo per tutti”, un servizio di contrasto alla povertà che prevede la distribuzione di pasti caldi, da consumare a casa, a soggetti indigenti ed emarginati, nonché il trasporto del pranzo a domicilio per gli anziani e gli ammalati impossibilitati ad andarlo a prelevare. Nei giorni scorsi, presso il Comune di via De Nicola, si è tenuta una conferenza stampa, che ha visto intervenire il primo cittadino quartese, Massimo Carandente Giarrusso; il dirigente scolastico del IV Circolo Didattico di Quarto, Filippo Monaco; don Genny Guardascione, parroco della chiesa Gesù Divin Maestro e vicario foraneo; Enzo Nunziale, assessore alle Politiche Sociali; Simone Summa, amministratore delegato della ditta fornitrice dei pasti “Puliedil”.
“Abbiamo unito tutte le forze con l’intento di mettere in campo un’iniziativa volta a supportare le famiglie bisognose del territorio. L’idea è quella di poter garantire la continuità del progetto, aiutando gli indigenti durante tutto l’anno e non soltanto nel periodo di Natale – ha dichiarato la fascia tricolore di Quarto, Massimo Carandente Giarrusso – Il Comune di Quarto è riuscito ad ottenere 5 mila euro e altri 7 mila e cinquecento per i prossimi mesi; mettiamo in atto questa campagna di sensibilizzazione sul territorio affinché tutti possano aiutarci a regalare un pasto”. Da qui la scelta dello slogan “Adotta un pasto. E’ Natale tutto l’anno”. “L’attivazione di una mensa sociale gratuita- ha spiegato il sindaco- offre una pronta risposta ai bisogni primari di famiglie meno abbienti ed a rischio emarginazione; ma anche a persone che versano in situazioni di particolare fragilità economica, sociale e familiare”. L’iniziativa rende protagonista sia il IV Circolo didattico, che ha preso contatti con la ditta fornitrice dei pasti a scuola e ha indetto una gara tra gli alunni per la realizzazione del logo dell’evento di solidarietà sia la parrocchia di don Genny, che rappresenta un punto di riferimento a cui rivolgersi. Tale progetto va dunque a supportare il lavoro già realizzato dalla chiesa San Castrese con la mensa dei poveri, a cui prenderà parte domani, domenica 18, alle 13 anche il sindaco Giarrusso. “La nostra scuola da tempo opera sul territorio sul fronte del sociale – ha affermato Filippo Monaco, dirigente scolastico del IV Circolo di Quarto – Crediamo sia fondamentale partire dai bambini per coinvolgere le famiglie e promuovere una vera e propria campagna di sensibilizzazione”. In rappresentanza di tutti i parroci di Quarto, don Genny Guardascione ha aggiunto: “E’ un gesto che deve sposare l’intera cittadinanza. Il progetto è stato caldeggiato fortemente dal vescovo Pascarella anche perché siamo i primi sul territorio diocesano”. "Abbiamo stanziato 5000 euro iniziali e approvato una variazione al bilancio per altri 7500 euro: in totale saranno 12500 euro destinati al progetto; ciò, grazie all'aiuto e alla disponibilità della Puliedil che ci assicurerà ogni pasto al costo di un euro, significa che potremo disporre di 12500 pasti da distribuire ed è un ottimo inizio" - chiarisce l'assessore alle politiche sociali, Enzo Nunziale.

Commenta Stampa
di Tiziana Casciaro
Riproduzione riservata ©