Provincia / Area Flegrea

Commenta Stampa

Lavori di riqualificazione per via I Maggio e via Crocillo

Quarto, al via il progetto di sicurezza stradale


Quarto, al via il progetto di sicurezza stradale
28/09/2010, 17:09

QUARTO (NA) - In sette anni, dal 2003 al 2010, sulle strade urbane di Quarto si sono registrati 231 incidenti, con 3 morti e ben 328 feriti. Questo il triste bilancio stilato dalla polizia municipale guidata dal maggiore Castrese Fruttaldo; dai dati è emerso che, in particolare, le zone più incidentate sono state via I Maggio e via Crocillo.
Si parte, così, proprio da queste due arterie stradali, sulle quali si affacciano le scuole elementari «Azzurra» e «Paolo Borsellino»; mediante i fondi extracomunali dal totale complessivo di circa 400mila euro, partirà il progetto di sicurezza stradale.
Al bando del terzo programma attuazione sicurezza stradale, voluto dal ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture, hanno partecipato su base regionale 28 enti locali e il progetto presentato dal Comune di Quarto e dalla società privata Sintra, specializzata nel settore della sicurezza stradale, è giunto all’ottavo posto. Posizione che ha consentito il finanziamento del progetto.
L’intervento di riqualificazione, che si concluderà entro la prossima estate, prevede il completo rifacimento del tracciato di ingresso alle scuole elementari delle due strade, oltre la previsione di un nuovo piano traffico urbano, che a Quarto è fermo al vecchio piano stilato e approvato a metà degli anni ’90 e alla predisposizione di una serie di programmi educativi nelle scuole.
<<Con la collaborazione dei nostri vigili urbani e dei tecnici della Sintra, che hanno collaborato alla stesura del progetto, lavoreremo su due fronti – spiega il sindaco Sauro Secone Da un lato provvederemo ad ampliare la sede della carreggiata stradale, rifaremo gli incroci in via Crocillo e posizioneremo la nuova segnaletica e la piattaforma rialzata in prossimità delle scuole per far decelerare le autovetture. Dall’altro lato, invece, ci sarà un progetto educativo, dal titolo “La scuola della strada”, grazie al quale spiegheremo agli alunni le regole fondamentali per il rispetto del codice della strada, sia dal punto di vista dei pedoni che dei centauri o automobilisti>>.

Commenta Stampa
di Tiziana Casciaro
Riproduzione riservata ©